Dal giornale

Visite oculistiche gratuite per prevenire la patologia dell’«occhio pigro» nei bambini nati nel 2018

Dal giornale 23 Aprile 2022 ore 18:54

La struttura complessa di Oculistica dell’Ospedale Beauregard ha avviato, anche per l’anno in corso, nell’ambito degli interventi di promozione della salute, il progetto di prevenzione dell’ambliopia sul territorio valdostano.

L’iniziativa prevede visite di screening gratuite della durata di circa dieci minuti, riservate ai bambini nati nel 2018, eccetto per quei bimbi che sono già stati visitati nel quarto anno di vita o che sono presi in carico da un oculista. Le visite saranno effettuate nelle sedi dei poliambulatori da ortottisti, assistenti in Oftalmologia, operatori sanitari dell’ambito della riabilitazione, atti alla valutazione, prevenzione e riabilitazione dei disturbi motori e sensoriali della visione.

I test saranno assolutamente non invasivi: si tratta di una visita ortottica completa che comprende la misurazione dell’acuità visiva naturale di ciascun occhio, il “cover test”, importante per la diagnosi dello strabismo manifesto o latente, il Test di Hirschberg per la valutazione dei riflessi corneali, lo studio della motilità oculare e della convergenza fusionale e l’esame della stereopsi tramite il Test di Lang. La visita è strutturata come un gioco, in modo da stimolare al massimo l’attenzione dei bambini.

Al termine sarà rilasciato un referto cartaceo in cui il piccolo paziente risulterà nella norma. In caso contrario, vi sarà l’indicazione per una rivalutazione nel centro di Oftalmologia Pediatrica o da un oculista liberamente scelto dalla famiglia.

«L’obiettivo di questa iniziativa, che torniamo a proporre grazie alla collaborazione della Sovrintendenza agli Studi, - spiega il direttore della struttura di Oculistica Luca Ventre - consiste nella diminuzione dell’incidenza nella popolazione pediatrica delle carenze visive di natura ambliopica. L’ambliopia, conosciuta anche come “occhio pigro”, è una condizione che interessa il 4 per cento della popolazione mondiale ed è caratterizzata dalla riduzione, più o meno marcata, della capacità visiva di un occhio. L’occhio in apparenza sembra normale, ma in realtà non vede correttamente. Il bambino, utilizzando entrambi gli occhi, potrebbe non accorgersi del problema, come neppure il genitore o l’insegnante. L’ambliopia, se non diagnosticata e corretta entro il quinto o il sesto anno di vita, può essere irreversibile».

Il progetto è iniziato nel corso dell’anno scolastico 2018/2019 e, vista l’importanza dell’attività, l’ottima adesione e le richieste dei genitori e degli insegnanti, si è deciso di riproporlo nei due anni successivi.

Le prenotazioni potranno essere effettuate tramite Cup (di persona o telefonicamente) senza impegnativa del pediatra, chiedendo specificatamente la prenotazione per una visita all’Ambulatorio Prevenzione Ambliopia, per il figlio nato nell’anno 2018.

Le visite, gratuite, saranno effettuate nei Poliambulatori di Morgex (i lunedì 9 maggio e 11 luglio dalle 8 alle 14.30), Châtillon (i giovedì 19 maggio e 28 luglio dalle 14 alle 18 e mercoledì 27 luglio dalle 8 alle 12.45), Donnas (i lunedì 16 maggio e 11 luglio dalle 8.30 alle 16.45) e in quello Oculistica pediatrica dell’Ospedale Beauregard di Aosta (i martedì 10 e 17 maggio, 14 giugno, 5, 12 e 26 luglio dalle 9.30 alle 13).

In edicola
Prima pagina
Archivio notizie
Maggio: 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Abbonamento Digitale La Valléè