Villette del Quartiere Cogne Nessuna offerta di acquisto

Villette del Quartiere Cogne Nessuna offerta di acquisto
Pubblicato:
Aggiornato:

È scaduto venerdì scorso, 29 giugno, alle 12 i il termine per la presentazione delle offerte per acquistare le 15 villette a schiera del complesso immobiliare denominato “Villette ex impiegati Cogne” - tra le vie Elter, Verraz e Pollio Salimbeni. Nessuna offerta, però, è stata presentata al Comune di Aosta. «C’è comunque interesse del mercato - dichiara il sindaco Gianni Nuti - che però ha bisogno di più tempo. Per cui prorogheremo, presumibilmente fino a metà settembre il termine di scadenza per presentare le offerte alle medesime condizioni che abbiamo stabilito nella prima fase. Sono molto ottimista rispetto agli esiti». In particolare, gli immobili saranno nuovamente collocati sul mercato in un lotto unico comprendente 15 unità abitative distribuite in 4 corpi di fabbrica al fine di semplificare la procedura di alienazione dei beni, ma anche e soprattutto di rispettare i vincoli stabiliti dalla Soprintendenza, oltre che di garantire la tempestiva messa in atto degli interventi di recupero in corso di progettazione da parte del condominio “Le Villette Cogne”, costituito nel maggio 2019. Per tipologia di alloggi, nonché per modalità e complessità di recupero delle unità abitative in questione, la tipologia di mercato maggiormente interessata, per disponibilità economica, oltre che per specificità del soggetto che possiede dimestichezza ad operare nel settore, potrebbe essere quella dell’imprenditoria edile o in alternativa di più soggetti privati aggregati e obbligati in solido nei confronti dell’Amministrazione. Il prezzo da porre a base d’asta per le 15 unità abitative è di poco meno di 2,28 milioni di euro. Tuttavia ha destato perplessità la scelta dell’Amministrazione comunale di proporre la vendita in blocco, un solo lotto per 15 unità abitative (per una di esse si tratta della metà, quindi si potrebbe dire 14,5) sulle 32 esistenti. Un orientamento giudicato diverso dalle aspettative del mercato, visto che i numerosi interessati a quello che è l’unico spicchio di edilizia “british” della città, giustamente tutelato dalla Soprintendenza regionale, avrebbero quasi sicuramente assorbito la maggioranza dei lotti. Peraltro non si tratta di una proprietà omogenea, anzi si tratta di un complesso spezzettato ed intervallato da altre case già vendute negli anni passati oppure riscattate dagli occupanti dell’epoca.

Al Comune non sono giunte offerte per il complesso “Villette ex impiegati Cogne”

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031