Dal giornale

Verso la soluzione il problema delle code all’Ufficio postale “Riaprirà sei giorni su sette”

Verso la soluzione il problema delle code all’Ufficio postale “Riaprirà sei giorni su sette”
Dal giornale 23 Gennaio 2021 ore 21:33

A partire da lunedì 15 febbraio prossimo dovrebbe finalmente risolversi il problema delle lunghe attese davanti all’ufficio postale di Quincinetto, in piazza Armonia e Concordia, grazie all’apertura che tornerà ad essere garantita sei giorni su sette. Una incresciosa situazione di disagio, in periodo di emergenza sanitaria, quella delle code di persone davanti alle Poste, dovuta alla riduzione dei tempi di servizio a seguito dall’entrata in vigore, a inizio del 2020, del provvedimento Cura Italia.

«I giorni di apertura settimanale si erano ridotti della metà, da sei a tre, lunedì, mercoledì e venerdì mattina. - ricorda il sindaco Angelo Canale Clapetto, che ha accolto con soddisfazione l’auspicata comunicazione ufficiale di Poste Italiane, che conferma il ripristino del consueto orario di operatività - La riapertura nei giorni di martedì, giovedì e sabato non sarà però immediata, quindi dobbiamo chiedere ai cittadini ancora un po’ di pazienza in questo periodo, nella consapevolezza che il problema ha finalmente trovato una soluzione».

I provvedimenti entrati in vigore per fronteggiare la diffusione del Covid-19 avevano costretto Poste Italiane a rimodulare, in via momentanea, gli orari e l’apertura degli sportelli, in aggiunta ad altre misure correttive relative all’erogazione dei servizi, con il manifesto scopo di ridurre i margini di contagio, in linea con la normativa nazionale, e di garantire la sicurezza di cittadini e lavoratori. Provvedimenti indubbiamente leciti in teoria ma, al lato pratico, forieri di disfunzioni, disagi, perdite di tempo e in ultima analisi anche del riproporsi di quelle situazioni che invece si volevano evitare.

«La riduzione dell’orario di apertura dello sportello - ha constatato il primo cittadino - è stata causa di assembramenti, soprattutto in concomitanza con il pagamento delle pensioni e in prossimità delle scadenze tributarie, per non parlare della difficoltà di accoglimento delle pratiche da parte del personale, delle lunghe attese e delle code interminabili fuori dall’ufficio, rese ancora più disagevoli dal freddo pungente delle ultime settimane».

Poiché Quincinetto, per via della sua facilità di accesso grazie all’uscita del casello autostradale, alla Statale 26 e alla strada provinciale, che portano comodamente al parcheggio di piazza Armonia e Concordia, era meta anche di utenti dai paesi circostanti, quindi con grande incremento di afflusso dal Comuni limitrofi, la situazione che era andata ingenerandosi non era certo delle migliori. L’implemento dell’operatività dello sportello di Quincinetto, rimarca Poste Italiane, s’inserisce in più ampio piano di «graduale e costante ripristino dell’offerta dei servizi della rete di uffici postali, pur nell’attuale emergenza pandemica». Nel corso delle prossime settimane, si legge nel comunicato, «preso atto delle oggettive difficoltà del periodo rilevate anche attraverso specifici momenti di confronto con le amministrazioni locali, Poste Italiane intende proseguire con un progressivo ampliamento dell’operatività degli uffici postali su tutto il territorio nazionale. Nello specifico, tra lunedì 18 gennaio e lunedì 15 febbraio, procederà con ulteriori riaperture e potenziamenti delle giornate e degli orari di apertura al pubblico di alcuni uffici che, a causa dell’emergenza in atto, avevano subito una contrazione della consueta operatività».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Agosto 2022
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031