Dal giornale

Verrès, il Consiglio comunale stralcia 300mila euro di “crediti di dubbia esigibilità”

Dal giornale 11 Giugno 2022 ore 23:47

Il Consiglio comunale di Verrès mercoledì scorso, 8 giugno, ha approvato il rendiconto 2021, votato con il parere favorevole della maggioranza mentre la minoranza si è astenuta. «Una delle cose più importanti è lo stralcio dei crediti riferiti agli anni 2010-2014 per la Tarsu per un ammontare di circa 124mila euro e, dal 2012 al 2015 per l’Imu per un importo di 145mila euro. - ha illustrato il sindaco Alessandro Giovenzi - Lo stralcio ha quindi un importo complessivo di circa 300mila euro di cui 21.887 euro sono stati cancellati definitivamente. E’ stato effettuato per quei crediti di cui era già stata avviata la procedura di emissione di ruoli coattivi presso l’Agenzia delle Entrate e Riscossioni». L’ operazione è volta ad «alleviare l’ammontare della voce “crediti di dubbia esigibilità” riducendo così l’impatto sul bilancio riuscendo ad avere una parte più libera nella voce “investimenti”». Il saldo di cassa è di 1 milione 948mila di euro e l’avanzo di amministrazione di 1 milione 793mila euro. «Tale somma - ha detto il sindaco Alessandro Giovenzi - potrà essere usata, in questo momento di difficoltà dovuto all’emergenza sanitaria prima e alla guerra dopo, per far fronte agli incrementi di luce, gas ed energia». La voce del saldo di cassa è positiva «così come - ha concluso il Sindaco - l’espletamento delle fatture al Comune che avviene in una media di 18 giorni dalla consegna, dimostrando l’ efficienza nella gestione dell’ente».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930