Dal giornale

Va all’asta il raro scudo d’oro di Aosta di Carlo II del 1552: vale 25mila euro

Va all’asta il raro scudo d’oro di Aosta di Carlo II del 1552: vale 25mila euro
Dal giornale 11 Giugno 2022 ore 20:20

La vendita sarà sabato prossimo, 18 giugno, tramite la casa d’aste specializzata in numismatica Nomisma di San Marino. La moneta è lo scudo d’oro di Aosta di Carlo II del 1552, una delle monete più rare coniate dalla zecca aostana. Il prezzo di partenza è infatti di 20mila euro, che con i diritti - qualora la moneta venisse venduta senza rilanci - arriverebbe a 24.500 euro.

Lo scudo d’oro di Aosta, detto lo scudo della croce, è una moneta di 2,6 centimetri di diametro e di 3,35 grammi di peso che il Duca di Savoia Carlo II fece realizzare dalla zecca di via Hotel de Monnaie nel 1552, durante uno dei periodi storici più difficili per gli Stati sabaudi. La moneta al dritto riporta lo stemma di Savoia coronato circondato dalla scritta KROLUS.SECUNDUS.DUX.SABAUD, ma è il verso la parte più bella e spettacolare di questa rarissima realizzazione: la croce mauriziana contiene al centro un rosone, intorno ancora una piccola croce mauriziana quindi ET.AUGUSTE.PRETORIE.N.V.1552, con le iniziali N e V che stanno per Nicola Vialardi, il mastro zecchiere della zecca di Aosta.

La moneta dello scudo di Aosta tra le 8 scale internazionali di rarità della numismatica figura al primo posto inserita nella categoria R5, cioè quella più alta, relativa ad una moneta conosciuta in pochi esemplari. Peraltro la sua rarità è confermata pure dal fatto che lo scudo non figura nella ricca collezione di monete della Regione, ospitata al Museo Archelogico Regionale.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930