Tutto pronto per il “Tour du Grand Paradis”, saranno al via anche i giovani Under 16

Pubblicato:
Aggiornato:

Dopo le rinunce del 2020 e 2022, domani - domenica 14 - tornerà a Valsavarenche il “Tour du Grand Paradis - Trofeo Renato Chabod”, abbinato pure al “Memorial Pierino Jocollé”. A 20 anni dalla prima edizione del 2004 la grande gara biennale di scialpinismo si ripresenta sulle pendici del Gran Paradiso, con il ricordo verso il vincitore di allora, Jean Pellissier, che si impose in coppia con il francese Patrick Blanc. Ad organizzare è lo Sci Club Valsavarenche, che rende così omaggio al grande alpinista Renato Chabod, sindaco di Courmayeur, presidente del Club Alpino Italiano e vice-presidente del Senato e all’ex sindaco di Valsavarenche Piero Jocollé.

Per la prima volta la gara è aperta ai giovani under16, che si aggiungeranno gli under 20 ed ai seniores sui tracciati individuati alle guide Ilvo Martin e Paolo Pellissier e dal guardaparco Stefano Cerise. Il percorso toccherà i rifugi Federico Chabod e Vittorio Emanuele, passando ai piedi della Tresenta, del Ciarforon e della Becca di Monciair, per poi scendere nel vallone del Grand Etret fino al traguardo, con partenza in linea da Pravieux alle 8 ed arrivo a Pont, mentre i giovani under 16 e 20 partiranno anche da Pont alle 9. Le iscrizioni si sono concluse alle 12 di ieri, venerdì, e le adesioni sono in totale 158, 130 uomini e 18 donne per l’assoluto, con 10 giovani sul percorso ridotto.

Finali di Coppa del Mondo, 14esima Noemi Junod

Finali della Coppa del Mondo a Cortina d’Ampezzo con domenica scorsa l’individuale, che ha visto al 14esimo posto Noemi Junod e al 19esimo Nadir Maguet, dopo il vertical di sabato con la Junod 18esima. Sia la Junod che Maguet non hanno poi preso parte alla sprint di martedì e alla staffetta di mercoledì.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031