Trail, Daniele Calandri e Lisa Borzani salgono sul podio delle lunghe distanze

Trail, Daniele Calandri e Lisa Borzani salgono sul podio delle lunghe distanze
Pubblicato:
Aggiornato:

Trail per 4 valdostani in evidenza sulle lunghe distanze in Italia, Svizzera e Spagna. In provincia di Cuneo nel Parco naturale del Marguerais sabato scorso secondo posto per Daniele Calandri sui 52 km e 3.000 metri di dislivello del “Trail del Marguerais” in 5h37'56” a 1'56" dal valsusino più volte vincitore in Valle Lorenzo Rostagno. Invece Lisa Borzani si è piazzata terza a Zoldo di Belluno nella 103 km (7,1 metri di dislivello) della “Saucony Dolomiti Extreme” in 17h51'10” arrivando domenica a 1 ora e 59 minuti dalla polacca Marta Wenta. Sabato 8 Davide Cheraz è finito sesto (tra i 686 classificati) dopo 3 spagnoli, 1 argentino e 1 portoghese nel “Tenerife Bluetrail” di 47 km e 2.600 metri di dislivello alle Isole Canarie in 4h03'36” a 7'26” dall’iberico spagnolo Oswaldo Medina. In Svizzera Francesca Canepa ha chiuso al quarto posto, 32esima assoluta, dopo 81 km e 3.500 metri di dislivello il 25esimo “Swiss Canyon Trail” in 10h25'04” a 1 ora e 11 minuti dalla francese Manon Campano, sesta, disputatosi sabato nel Cantone di Neuchatel. Infine, Luisa Rocchia favriese del Pont-Saint-Martin si è imposta in 4h01’45” nella 35 km

Alex Dejanaz e Marlene Jocallaz nel “Licony” dedicato a Denis Trento

In 237, oltre ai 60 della gara giovanile non competitiva, hanno sfidato pioggia e fango sabato scorso nel nono “Licony Trail” sui 25 km con 1.650 metri di dislivello tra Morgex e La Salle nel ricordo dello scomparso Denis Trento, vincitore a Morgex del Vertical 1000 nel 2022 e campione di casa. La lotta per la vittoria si è presto ristretta a 2 atleti con a fare la lepre il "camoscio" della Valtourneche del Team Crazy Alex Dejanaz e come cacciatore il vincitore dell'ultimo “Tour Trail Vda” Joel Janin di Arnad. Alla fine a spuntarla è stato Dejanaz, già re della Becca di Nona, in 2h27'43” con Janin a  1'46” e terzo a 10'38” il giovane di Etroubles Jacopo Gregori e poi Simone Damassi a 11’36”, Luca Buzio a 12’31”, il gressaen Benoit Chabod sesto a 17’10”, Alberto Bressan settimo a 18’40”, ottimo il commissario tecnico del winter triathlon azzurro Marco Bethaz ottavo a 18’49”, Diego Taruffi e Lorenzo Guardini. Sulle strade di casa e reduce da un infortunio tra le donne ha vinto Marlene Jocallaz 34esima in 3h11'44” con a 5'37” Chiara Bertino e a 7'22” Monica Moia seguite da Daniela Marchi e Anna Biasin.

A Diego Yon e Sabrina Vivaldo il “Vertical Pian”

Nella serata di venerdì scorso 63 atleti, 51 adulti e 12 giovani, hanno preso parte a Donnas al “Vertical Pian” che i giovani della DD (Donnas Domina) hanno proposto sui 2 km di mulattiera che porta da Outrefer ai Piani Bosonin. Ha vinto Diego Yon, figlio d'arte di Sebastiano, del Pont Donnas capace di scendere quest'anno nei 5000 metri in pista a 14'44”, che si è imposto in 17'04” con 57 secondi su Manuel Bosini della Monterosa Fogu e 1'25” sull'azzurrino Simone Dalle con quarto Simone Girodo di Tavagnasco del Pont-Saint-Martin e poi quinto Clement Deanoz, Matteo Marchiando, Damiano Yoccoz, Roberto Giachino, Samuele Zoppo ed Emanuele Bonetti. Nel femminile, 23esima al traguardo in 24'07” ha primeggiato Sabrina Vivaldo con 2'56” su Irene Borettaz e 3'14” su Manuela Arvat. A livello giovanile hanno vinto Luca Beltramelli su Paolo Bosonin e Mattia Consol e Benedetta Chieno, fondista e biathleta dello Sci Club Champorcher, sulle sorelle olandesi di casa a Hone Elisa e Iris Van Houten.

Oggi, sabato, quarto “Vertical Saint-Marcel”

Terza tappa del Defi Vertical oggi, sabato, alle 9.30 con il quarto “Vertical Saint-Marcel”. La gara sui 7 km e 1.262 metri di dislivello parte da Surpian e arriva alle miniere di Servette a quota 1.815.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031