Dal giornale

Tour de Ski, ultime fatiche nel fine settimana in Val di Fiemme De Fabiani gran secondo nella 15 km, oggi tocca a Pellegrino

Tour de Ski, ultime fatiche nel fine settimana in Val di Fiemme De Fabiani gran secondo nella 15 km, oggi tocca a Pellegrino
Dal giornale 09 Gennaio 2021 ore 14:02

Alexander Bolshunov ha vinto tutte le gare del Tour de Ski 2021, fatta eccezione per la sprint inaugurale di venerdì 1° gennaio dove aveva trionfato Federico Pellegrino. Ieri, venerdì 8, poteva essere un altro valdostano - Francesco De Fabiani - a scippargli l’ennesimo successo, ma il colosso russo è andato a riprendere il gressonaro nella parte finale della 15 km mass start in tecnica classica che ha aperto la 3 giorni conclusiva del mini tour in Val di Fiemme.

Beffato come nel 2019

Sono 6 i giri dell’anello del Mondiale 2007, con una salitona nel finale che immette nello stadio del fondo di Lago di Tesero. Stesso percorso della gara del 5 gennaio del 2019 e stesso epilogo, anche se con avversari diversi: 2 anni fa era stato Johannes Klaebo ad andare a riprendere De Fabiani, scattato prepotentemente sull’ascesa finale. Ieri Defast ha utilizzato una tattica similare, ha resistito finché ha potuto al ritorno di Bolshunov ma sul lungo rettifilo d’arrivo ha dovuto arrendersi alla forza (e ai materiali) dell’avversario. “Pur arrivando da un inizio di Tour un po' difficile sono riuscito a rifarmi. Avrei voluto vendicarmi anche del secondo posto di 2 anni fa, ma è andata così. Un po' brucia: credo che dovrò cambiare tattica in futuro, con Bolshunov e Klaebo non funziona. Stavo bene, non volevo farmi cogliere impreparato se fossero partiti forte. Alla fine siamo arrivati abbastanza allungati e io c'ero".

De Fabiani era partito in sordina nel Tour: mai in evidenza nelle gare della Val Mustair, addirittura solo 22esimo e 16esimo a Dobbiaco. Con la seconda piazza di ieri, però, il gressonaro è a ridosso della “top ten” della classifica generale. Nella sprint in tecnica classica di oggi (batterie dalle 13.05, diretta televisiva su Eurosport e RaiSport) dovrà difendersi, domenica sulla salita finale del Cermis - il via dell’inseguimento in skating alle 15.35 - l’obiettivo sarà recuperare più posizioni possibili.

Chi potrebbe essere della partita domenica è Federico Pellegrino, autore fin qui di un Tour de Ski magistrale. Il poliziotto di Nus è 19esimo della generale e domenica scorsa in Svizzera è riuscito pure a chiudere all’ottavo posto il primo inseguimento in skating del circuito. Ieri, però, ha accusato la stanchezza dei giorni precedenti. "Oggi non sentivo bene le gambe, non è il modo migliore per presentarsi ad una sprint in classico, ma spero che le energie risparmiate nel finale bastino per recuperare", ha ammesso all’arrivo. L’obiettivo principale di Pellegrino è proprio la sprint di oggi, soprattutto in chiave classifica di Coppa del Mondo. Solo dopo la corsa Chicco deciderà se prendere o meno il via domani, domenica, dell’ultima tappa del Tour de Ski.

Poca gloria al femminile

Il Tour de Ski al femminile si chiuderà sempre sul Cermis domenica (partenza alle 12.45) con il duello a distanza tra la statunitense Jessie Diggins e la russa Yulia Stupak. Nessuna valdostana al via, considerato che la thailandese di casa a Gressoney-La-Trinité Karen Chanloung non aveva portato a termine la prima distance del mini circuito e che Greta Laurent aveva abbandonato alla vigilia dell’ultima gara della Val Mustair. Anche Elisa Brocard, che al Tour de Ski vanta un 17esimo posto finale nel 2018, ha dovuto fermarsi prima del tempo. Non aveva brillato in Svizzera e nella prima gara di martedì a Dobbiaco e così, nel giorno dell’Epifania, ha preferito abbandonare. “Non sto bene - ha ammesso l’alpina di Gressan - ho cercato di tenere duro ma sarebbe stato controproducente continuare in queste condizioni. Mi dispiace molto dover abbandonare vista la fiducia che mi è stata data nel convocarmi. Torno a casa a rimettermi in forma e a ricaricare le pile”.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Settembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930