«Toto presidente» Uv, con Joël Farcoz anche Michel Savin e Michel Martinet

Pubblicato:
Aggiornato:

E' in calendario domenica 16 giugno nella sala Grand Paradis del Grand Hotel Billia di Saint-Vincent il congresso straordinario di ricomposizione dell'area autonomista. Inizio lavori alle 9. «Con l'approvazione delle norme transitorie da parte degli organi dell'Union Valdôtaine e di Alliance Valdôtaine-VdA Unie - si legge in una nota - continua il cammino di ricomposizione dell'area autonomista. Una sfida raccolta da un gran numero di persone che condividono ideali legati all'autogoverno e al federalismo, al rispetto del territorio alpino, alla responsabilità condivisa per il futuro della Valle».

«Al fine di favorire la più ampia partecipazione possibile - prosegue la nota - è stata lanciata una campagna di adesione. Tutte le persone che desiderano partecipare al congresso straordinario possono sottoscrivere la Charte de participation che è disponibile online (bit.ly/44XVMir)».

Potrà prendere parte al congresso straordinario chi è in regola con la quota 2024 (15 giorni prima, cioè entro venerdì 31 maggio) e chi appunta firmerà la Charte de participation che si rifà ai principali valori unionisti. Tutti i partecipanti al congresso straordinario avranno diritto ad intervenire, ma potranno votare per eleggere i vertici del Mouvement solo gli aderenti all’Uv, compresi coloro che regoleranno la loro adesione nel corso della giornata. Le candidature alla Presidenza della nuova Union Valdôtaine dovranno essere depositate a partire da lunedì 27 maggio ed entro sabato 1° giugno.

Ed entra nel vivo il «toto presidente». Prende quota il nome dell’ex consigliere regionale Joël Farcoz: «Abbiamo fatto qualche passo avanti» si limita a dichiarare. Si parla anche di un’altra ipotesi, che porta a Challand-Saint-Victor, al sindaco Michel Savin, un passato da animateur principal della Jeunesse Valdôtaine. Infine nei giorni scorsi ha iniziato a circolare pure un altro nome, quello di Michel Martinet, sindaco di Gressan e presidente dell’Unité des Communes Mont Emilius, membro del Comité Fédéral in qualità di rappresentante della Conférences des Administrateurs. Tutto ciò senza dimenticare che non è esclusa la pista che potrebbe portare Cristina Machet alla conferma della guida del Mouvement.

Il Presidente sceglierà uno dei 2 vicepresidenti e il tesoriere tra i partecipanti al congresso straordinario. Le proposte saranno sottoposte alla ratifica del Conseil Fédéral. Il secondo Vicepresidente sarà scelto dallo stesso Conseil. Per rispettare il pluralismo «il candidato alla presidenza terrà conto, nelle sue scelte, delle diverse anime dell’Uv».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031