Dal giornale

Torna l’operazione “Stella Alpina”

Torna l’operazione “Stella Alpina”
Dal giornale 11 Giugno 2022 ore 08:20

Durante il Consiglio sezionale di venerdì scorso, 3 giugno, il presidente della Sezione Valdostana dell’Ana Carlo Bionaz ha riferito con evidente soddisfazione che «Nei giorni scorsi abbiamo versato sul conto corrente dell’Associazione Nazionale Alpini la somma di 23mila euro raccolti a favore della popolazione Ucraina. Denaro che i valdostani ci hanno affidato con uno slancio di grande generosità e siamo molto orgogliosi che i Sindacati Cgil, Cisl e Uil siano venuti a portarci una somma considerevole da loro raccolta in occasione delle iniziative dell’8 marzo. Anche l’Amministrazione Comunale di Châtillon ci ha inviato un suo contributo da destinare all’Ucraina». Il presidente Carlo Bionaz ha poi aggiunto: «Questa fiducia ci ripaga dei nostri sforzi e ci onora per l’affetto che sentiamo da parte di tutti. Spirito di servizio e solidarietà che presto verranno alimentati da un’altra iniziativa, l’Operazione Stella Alpina, in programma sabato 25 e domenica 26 giugno. E’ una raccolta fondi ideata dalle penne nere valdostane da destinare a progetti importanti di solidarietà. Quest’anno le somme, con un’offerta minima di 5 euro per vasetto di stelle alpine, andranno alla Disval, Associazione molto attiva in Valle d’Aosta, per il sostegno alle persone con disabilità nel loro avvicinamento allo sport».

Il “governo” degli alpini valdostani ha approvato numerose iniziative che si inseriscono nelle celebrazioni per i 150 anni della fondazione del Corpo, gettando anche le basi per il centenario della Sezione Valdostana nel 2023.

Giovedì scorso, 9 giugno, una Delegazione di alpini e famigliari guidata dal presidente Carlo Bionaz è partita per Dachau in Germania, dove sono sepolti 4 soldati valdostani. Un’iniziativa questa molto importante che vuole onorare la Memoria di quei giovani che morirono per gli ideali di libertà e per amore della patria. Sulle loro tombe viene deposta una ciotola con la terra del paese di origine: Arturo Vuillermoz di Châtillon, Giuseppe Trèves di Emarèse, Giacomo Emilio Chamonal di Issime e Giuseppe Pollet di Brusson. Nel 2013 erano rientrate le spoglie di Renato Sarteur di Challand-Saint-Victor.

Approvato anche il programma di ascensioni che le penne nere in congedo effettueranno nell’ambito delle celebrazioni dei 150 anni. Sabato 16 luglio, congiuntamente con il Centro Addestramento Alpino, ci sarà l’ascensione al Monte Emilius, poi domenica 17 luglio i Gruppi di Saint-Christophe , Roisan e Valpelline saliranno sulla Becca di Viou . Il Gruppo di Châtillon organizza domenica 24 luglio la salita al Tantané mentre sabato 13 agosto i Gruppi di Gignod, Coumba Freide, Sarre, Saint-Pierre e Arpuilles si ritroveranno sulla Punta Chaligne . Infine sabato 3 settembre il Gruppo di Cogne salirà sulla Tersiva.

Arriva nella nostra città anche la Fiaccola che partita da Ventimiglia lunedì scorso, 6 giugno, giungerà sino a Trieste sabato 2 luglio. La staffetta toccherà i luoghi di origine del Corpo e giunge ad Aosta nel pomeriggio di oggi, sabato 11 giugno, seguendo un percorso che passa da Pollein, Pont Suaz , piazza Chanoux, Testafochi e Caserma Cesare Battisti. Domani, domenica 12, la staffetta partirà dal Castello Cantore di Aosta per poi giungere al Forte di Bard.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930