Dal giornale

Si conclude il progetto Skialp@Gsb Un’alleanza vincente con il Vallese

Si conclude il progetto Skialp@Gsb Un’alleanza vincente con il Vallese
Dal giornale 11 Giugno 2022 ore 02:02

I risultati del progetto Skialp@Gsb sono stati presentati martedì scorso, 7 giugno, in una conferenza stampa nella saletta del Palazzo regionale, ad Aosta. Capofila dell’alleanza transfrontaliera Interreg Italia-Svizzera sono il Comune di Saint-Rhémy-en-Bosses e il Distretto di Entremont nel Vallese. In Valle d’Aosta, sono stati coinvolti anche la Regione, l'Office régional du tourisme per l'attività sui social, la Fondazione Montagna Sicura di Courmayeur. In sintesi, è stato realizzato un nuovo bivacco, a Crévacol, ormai meta di centinaia di scialpinisti. Un secondo sarà posizionato entro fine mese al Col Fourchon. Inoltre 31 itinerari in Italia e 10 in Svizzera sono stati mappati con tracce gps alle quali sono stati aggiunti la descrizione dell'itinerario e ampio materiale fotografico. Non manca una promozione via social network che ha raggiunto numeri impressionanti. Infine è nata un’associazione che coinvolge gli operatori turistici dell'alta valle del Gran San Bernardo e del Vallese. Il progetto, del valore di 643.000 euro per la parte italiana e di 271.000 franchi svizzeri, è stato avviato nel 2018 e si concluderà in modo ufficiale, dopo una proroga di 6 mesi, giovedì 30 giugno.

«Con il Covid-19 e gli impianti chiusi, almeno sul versante italiano molti sciatori e amanti della montagna hanno riscoperto il brivido delle pelli. - evidenzia l’assessore regionale all’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate Luciano Caveri - Talvolta si polemizza sugli impianti di risalita, dimenticando che buona parte delle nostre montagne è fatta di vaste zone vergini, come quelle coinvolte in questo progetto».

Alain Maret, prefetto del Distretto di Entremont, ha ricordato le tappe che hanno portato a questa iniziativa. «Tutto è iniziato grazie all'interessamento dell'allora sindaco di Saint-Rhémy-en-Bosses Corrado Jordan - riferisce Alain Maret - che ha coinvolto il Comune di Bagnes e il nostro Distretto». Il successore di Jordan, Alberto Ciabattoni, ha rilevato il testimone e proseguitoil lavoro. «Il nostro territorio si candida a diventare un “parco” per tutti gli scialpinisti valdostani. - precisa Alberto Ciabattoni - L’obiettivo è di migliorare l'offerta turistica, lanciare questa disciplina nelle nostre vallate, che si integra perfettamente con lo sci alpino e lo sci nordico, già presenti nel nostro territorio. Abbiamo notato un incremento di praticanti notevole: tra i 500 e i 700 scialpinisti sono stati presenti ogni settimana sui nostri itinerari. Ora la speranza è di proseguire in un nuovo progetto transfrontaliero con la comunità di Entremont, magari di nuovo sullo skialp». L'ultimo evento inserito nel progetto sarà il convegno “Skialp Gran San Bernardo: nuovi orizzonti per il turismo”, che si terrà venerdì 24 giugno alle 15.30 all'ospizio del colle del Gran San Bernardo.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930