Salone del libro a Torino, tanti autori valdostani nello stand della Regione

Salone del libro a Torino, tanti autori valdostani nello stand della Regione
Pubblicato:
Aggiornato:

Il tema è “Vita immaginaria” e tra i tantissimi appuntamenti ci sono anche i firmacopie degli editori valdostani. Il Salone del libro di Torino, aperto da giovedì scorso, 9 maggio, fino a lunedì prossimo, 13 maggio, negli spazi di Lingotto Fiere, ospita al Padiglione 3, stand P150-Q149 anche lo stand gestito dal Sindacato italiano librerie Valle d’Aosta e curato dalla struttura Attività espositive e promozione identità culturale dell’Assessorato dei Beni e Attività culturali, Sistema educativo e Politiche per le relazioni intergenerazionali.

Calendario degli incontri

I primi incontri con gli autori sono stati, il giorno di apertura giovedì 9 maggio, con Giancarlo Telloli e il suo “Cento cime una storia” (Echos edizioni), e ieri, venerdì 10, con Elisa Spina e Annie Roveyaz, autrici di “La storia di Topin-Ambur” (Babele), e Alice Martello con "Lupi ribelli" (Neos Edizioni). Oggi, sabato 11 maggio, alle 11 Mauro Caniggia Nicolotti presenta i suoi ultimi 10 libri editi da La Vallée edizioni, di cui la metà scritti in collaborazione con Luca Poggianti, alle 14 tocca a Gabriella Vernetto con i “Cahiers de Thor: À la découverte du Français, Du jardin à la table, de la table à la poubelle, La vie en refuge” (Le Château edizioni) e alle 17 a Franz Rossi e Bobo Pernettaz con “Conte dai monti” (Edizioni Bomeco).

Domani, domenica 12 maggio, le presentazioni in programma saranno alle 10.30 con “La valigia dei ricordi” i cui autori sono del Circolo del Calamaio Ivrea (Pedrini edizioni), alle 11 con “Dissacrarte” di Patrik Perret (Pedrini edizioni), alle 11.30 con “La montagna guaritrice” di Chantal Vuillermoz (Pedrini edizioni) alle 12 con i “Plusieurs pays, une seule région” di Michela Ceccarell(Musumeci Editore). Il libri che verranno presentati nel pomeriggio sono tutti editi da Pedrini editore: alle 13.30 Davide Motto con “Le vie dei Poeti” , alle 14 Sandra Baruzzi con “La ceramica di Castellamonte”, alle 14.30 Massimo Centini con “Lingere, brava gent, maraia e gargagnan”, alle 15 Maria Luisa Alberico con “Vino è donna”, alle 15.30 Ezia Bovo con “Ibleto di Challant”, alle 16 Laura Pellissier con “Oltre. Viaggio in una vita trascorsa”, alle 16.30 Vincenza de Ruvo con “Tra l'amore e l'altrove”, alle 17 Pier Franco Quaglieni con “1924-2024 centenario del delitto Matteotti”, alle 17.30 Daniela Borla con “Colonne vertebrali” e alle 18 Luciana Banchelli e Oreste Valente con “Gotta in Valle d’Aosta”.

Cataloghi d’arte

Nello spazio espositivo della Regione il pubblico potrà trovare materiale informativo istituzionale relativo ai beni culturali in Valle d’Aosta, all’offerta culturale e turistica nonché alla cultura immateriale del nostro territorio. Sarà inoltre possibile acquistare i cataloghi d’arte delle recenti mostre realizzate in Valle d’Aosta (con uno sconto fiera del 10 per cento) e le pubblicazioni della Soprintendenza regionale per i Beni e le Attività culturali, tra cui quelle dedicate ai castelli valdostani e all’Area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans.

Diario pittorico

Domani, domenica 12, dalle 15, nello stand di Les Flâneurs Edizioni (padiglione 1, stand C39), verrà presentato il libro di Federico Gregotti Zoja, “L’ultima ghirlanda di Eva Gonzalès”, diario pittorico dell’ultima allieva di Edouard Manet. «In occasione dei 150 anni dalla prima mostra impressionista a Parigi - spiega Federico Gregotti Zoja - in questo romanzo ho voluto raccontare la storia della pittrice francese Eva Gonzalès che, pur riprendendo temi e stile dal gruppo di Monet, è sempre rimasta fedele al mondo accademico del Salon e alla lezione del suo maestro Edouard Manet». Nella finzione letteraria, alla notizia della morte del suo mentore, Eva decide di scrivere un memoir in forma epistolare, per far conoscere al figlio appena nato la sua verità. Ripercorre quindi le tappe principali del suo percorso artistico e umano, soffermandosi a lungo sul rapporto con Manet (di cui fu “l’unica e sola allieva”), destinato a trasformarsi in una relazione sempre più conflittuale e tormentata. Il libro sarà presentato anche ad Aosta, alla libreria Briviodue di piazza Chanoux, venerdì prossimo, 17 maggio, alle 18.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031