Dal giornale

Riprese in Valle d’Aosta per la serie Tv sul furto del secolo, provini per selezionare le comparse

Dal giornale 05 Febbraio 2022 ore 11:35

In previsione di una intensa stagione di riprese in Valle d'Aosta, con 11 produzioni che prossimamente saranno presenti sul territorio regionale compresa quella per la nuova serie televisiva del vicequestore Rocco Schiavone le cui riprese inizieranno a marzo, Film Commission Vallée d’Aoste comunica che è aperto un casting per le riprese di una nuova serie tv che si svolgeranno in Valle d'Aosta lunedì 14 e martedì 15 febbraio. Si cercano in qualità di semplici controfigure uomini e donne in età compresa tra i 18 e i 70 anni, residenti in Valle d'Aosta. In ottemperanza alle indicazioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica, il casting avverrà esclusivamente online. Il lavoro sarà regolarmente remunerato. Per candidarsi, è necessario compilare entro mercoledì 9 febbraio il modulo all’indirizzo https://forms.gle/ LMWCAeQz8AoKukjR6. Per ogni informazione gli interessati devo inviare una e-mail esclusivamente all’indirizzo di posta eletronica castingto2021@gmail.com. Le persone selezionate verranno contattate successivamente dai responsabili del casting. Su quale sia la serie televisiva vige il massimo riserbo, però secondo alcune indiscrezioni si tratterebbe “Everybody loves diamonds”, che verrà trasmesa da Amazon, ispirata al furto commesso nel 2003 dall’italiano Leonardo Notarbartolo avvenuto la notte di San Valentino del 2003 nel caveau del Diamond Center di Anversa. Un colpo dal valore di 100 milioni di euro. Diretta da Gianluca Maria Tavarelli, con protagonista Kim Rossi Stuart, la serie è prodotta da Mario Gianani e Lorenzo Gangarossa per Wildside, che è pure la casa di produzione del film “Le otto montagne”, ispirato all’omonimo romanzo con cui Paolo Cognetti ha vinto il Premio Strega e girato l’estate scorsa nella nostra regione con il sostegno di Film Commission Valle d’Aosta. In particolare uno dei set dovrebbe essere allestito nella Casa da gioco di Saint-Vincent. La Valle d’Aosta sarà anche il set di una puntata della serie condotta da Bruno Barbieri per Sky in cui si sfideranno 4 albergatori valdostani (vedi articolo a pagina 11). Inoltre i fratelli rapper Rayan e Intifaya gireranno un videoclip nel Castel Savoia a Gressoney Saint- Jean. Non mancano i cortometraggi, sostenuti dalla Film Commission con contributi tra i 10 e i 20mila euro. Uno è della casa di produzione Groenlandia a cui si aggiungono quelli di Materiali Sonori intitolato “Agnus Day” che affronta il tema del bullismo e di Disparte “Eldorado” dedicato a storie di montagne di confine e migrazione. Sarà poi ambientato a Saint-Barthélemy di Nus un documentario che parlerà di cielo tra approccio scientifico e riti ancestrali nella vita alpina diretto da Leandro Picarella per Qoomoon. L’effetto dei cambiamenti climatici sulle foreste sarà invece protagonista de “Il seme del futuro” con lo scienziato torinese Giorgio Vacchiano.

In edicola
Prima pagina
Archivio notizie
Maggio: 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Abbonamento Digitale La Valléè