Dal giornale

Rinvenuto il corpo privo di vita del 47enne Alberto Broglio nella sua casa ad Aosta

Dal giornale 16 Gennaio 2021 ore 01:01

Non è stata ancora fissata la data dei funerali di Alberto Broglio, il 47enne aostano rinvenuto privo di vita nel suo alloggio in via Cavagnet al Quartiere Cogne martedì scorso, 12 gennaio. Secondo il medico legale, che ha svolto la visita esterna del corpo, la morte sarebbe da attribuire a cause naturali. Gli accertamenti sull’accaduto sono affidati ai carabinieri della Compagnia di Aosta e la Procura ha disposto l’autopsia. A dare l’allarme sono stati i vicini di casa che da alcuni giorni non avevano più visto Alberto Broglio che abitava da solo. Martedì 22 dicembre scorso, l’uomo era stato assolto con formula piena dall’accusa di occultamento di cadavere. Il 20 giugno 2019 il corpo di Emanuele Sella, all'epoca 48enne, era stato ritrovato in una cantina di via Lexert, alle Case Giachetti nel Quartiere Cogne. L’autopsia evidenziò che Emanuele Sella era morto per un'intossicazione alcolica. Furono avviate delle indagini ed emerse che aveva chiesto ad Alberto Broglio ospitalità in un momento di sconforto ma lui non aveva potuto concedergliela. Emanuele Sella trovò riparo nella cantina dove poi morì. Secondo gli inquirenti Alberto Broglio, temendo ripercussioni nel caso in cui il corpo fosse stato scoperto, avrebbe prima tentato di coprire il forte odore proveniente dalla cantina delle Case Giachetti con del profumo e poi avrebbe chiesto ad alcune persone un aiuto per trasportarlo in un altro luogo. Accuse cadute alla fine del processo.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Novembre 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930