Dal giornale

Ricavi per 645 milioni per la Cogne Aumentano anche i dipendenti

Dal giornale 07 Maggio 2022 ore 13:49

Ricavi per 645 milioni di euro, in aumento del 42 per cento rispetto all'esercizio 2020, e un utile netto di 42,5 milioni di euro. L'assemblea dei soci della Cogne Acciai Speciali di Aosta ha approvato il bilancio consolidato del 2021 del Gruppo Cogne. Secondo l'azienda, l'incremento del fatturato è riconducibile a 2 elementi: da un lato l'effetto volume (correlato ad un più 25 per cento di tonnellate di acciaio vendute) e dall'altro all'effetto prezzo (più 16 per cento) riconducibile all'andamento dei prezzi delle principali materie prime.

«Il 2021 è stato un anno importante per Cogne Acciai Speciali caratterizzato da una forte ripresa dei settori di riferimento», afferma l'amministratore delegato Eugenio Marzorati. «Dopo il rallentamento del 2020 legato ai momenti più critici della pandemia - spiega -, la richiesta di acciai speciali e leghe nichel è stata notevole e l'azienda ha saputo rispondere alla domanda con una produzione più strutturata e rispondente alle specifiche di un mercato sempre più esigente».

Su proposta del presidente della Cogne Acciai Speciali Giuseppe Marzorati, l'assemblea ha deliberato di non distribuire utili, ma di riportare a nuovo il risultato a supporto del piano investimenti. A questo proposito, è stato anche deciso un piano di investimenti per il prossimo triennio 2022-2024 dal valore di oltre 113 milioni di euro, di cui oltre 35 milioni dedicati alla sicurezza e alla sostenibilità.

La direttrice generale della Cogne Acciai Speciali Monica Pirovano spiega che «il conseguimento degli obiettivi che ci siamo posti lo scorso anno si è tradotto in un margine operativo lordo di oltre 85,7 milioni di euro, pari al 13 per cento del fatturato». Aggiunge: «Nel corso del 2021, anche con la strutturazione di una campagna vaccinale interna all'azienda, abbiamo proseguito gli interventi in favore della sicurezza e della salute dei lavoratori, investendo anche in nuove tecnologie per far fronte agli adempimenti normativi per il monitoraggio della pandemia». Nel corso del 2021, la Cogne Acciai Speciali è passata da 1.305 a 1.437 dipendenti. La Cogne intanto prosegue la sua espensansione sui mercati esteri, acquisendo un nuovo stabilimento nel nord della Germania, vicino a Brema. Oggi, la Cogne Edelstahl GmbH di Neuss, vicino a Düsseldorf, ha concluso l'acquisizione della società Emb, Edelstahl-und Metallhandel Bremen GmbH di Stuhr, specializzata nella distribuzione di prodotti in acciaio inossidabile.

In edicola
Prima pagina
Archivio notizie
Maggio: 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Abbonamento Digitale La Valléè