Dal giornale

Regione, mistero sul rimpasto di Giunta per rilanciare l’azione di governo con la maggioranza blindata a 18

Regione, mistero sul rimpasto di Giunta per rilanciare l’azione di governo con la maggioranza blindata a 18
Dal giornale 18 Giugno 2022 ore 14:02

Dopo lo stop all’alleanza dell’Union Valdôtaine con la Lega Vallée d’Aoste giunto dal Conseil Fédéral di lunedì 6 giugno, la maggioranza blindata a 18 si prepara ad affrontare il Consiglio Valle convocato mercoledì 22 e giovedì 23 giugno senza ufficialmente aver affrontato l’ormai famoso “dossier à suivre” dell’ingresso in Giunta del consigliere Claudio Restano né il prospettato rimpasto di Governo con una ricalibrazione delle deleghe assessorili. Mistero anche sull’ipotesi di un ottavo Assessorato che però era probabilmente legata alla necessità di mantenere gli equilibri politici nel caso fosse andato in porto il patto con i leghisti. Perché questo assordante silenzio? Quando si metterà mano al famoso rilancio dell’azione politico-amministrativa? Il presidente della Regione Erik Lavevaz getta acqua sul fuoco e assicura che «Il confronto sta continuando tra le forze che compongono la maggioranza, per consolidare la configurazione a 18. Allo stesso modo procede il lavoro di governo, in un passaggio articolato come quello della predisposizione dell'assestamento di bilancio. L'obiettivo è quello di continuare a lavorare di prospettiva: le norme e gli atti approvati fin qui dimostrano che l'attività politica e amministrativa è pienamente operativa. Dopo un anno e mezzo di governo e il chiarimento del quadro politico extra-consiliare, ragioniamo anche su un riassetto delle strutture: non è quindi un dossier che arriverà nel prossimo Consiglio, ma un percorso da condividere tra tutte le forze per portare avanti l'azione dei prossimi anni». Al presidente Erik Lavevaz fa eco Alliance Valdôtaine che giovedì scorso, 16 giugno, ha riunito l’assemblea sala della Biblioteca di Saint-Christophe. La sintesi del dibattito? «Riaffermare la centralità della politica autonomista e sostenere la maggioranza del governo Lavevaz, riconfermando la massima attenzione alle istanze dei cittadini valdostani» si legge in una nota che prosegue: «A fronte dei numerosi e importanti dossiers politico-amministrativi e consapevole delle difficoltà economiche e sociali che affliggono le famiglie valdostane considerando indispensabile che da parte di tutte le componenti della maggioranza regionale vi sia il massimo impegno per proseguire nell’attività amministrativa e legislativa di cui la nostra Regione necessita, Alliance Valdôtaine rinnova la fiducia nei propri eletti e continua a garantire il proprio apporto costruttivo in Consiglio regionale e nella politica valdostana». Il coordinatore Albert Chatrian insiste sull’importanza, definendola una vera e propria priorità, di quella che definisce «La ricomposizione dell’area autonomista». E aggiunge: «Sicuramente bisogna rilanciare l’azione politico-amministrativa attraverso una serie di atti importantissimi che vanno dal piano sociosanitari al piano di tutela delle acque per giungere, entro la fine di luglio, all’utilizzo dell’avanzo di amministrazione. Penso che il presidente Lavevaz abbia tutti gli elementi per raggiungere questi obiettivi».

In casa PD il segretario Luca Tonino spiega che «Lunedì prossimo, 20 giugno, si riunirà la nostra Direzione e in quella sede discuteremo anche di questi argomento oltre che della nostra proposta di una nuova legge elettorale. Abbiamo già detto che a nostro avviso è necessario un nuovo accordo di programma. Per questo motivo sarebbe bello vedersi per capire cosa fare, dato che finora non ho ancora sentito nessuno. Credo che sia opportuno che il presidente della Regione Erik Lavevaz convochi i 18 consiglieri che formano la maggioranza e le forze politiche che rappresentano. E con l’aggiornamento di programma si discuterà anche di un’eventuale ridefinizione delle deleghe assessorili».Una situazione, però, che sullo scacchiere della maggioranza regionale vede come ago della bilancia Claudio Restano, vicino a Evolvendo di Bruno Milansio, in pole position per la delega ai Trasporti che ha assunto a interim il presidente Erik Lavevaz.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930