Dal giornale

«Quaranta milioni per la tratta ferroviaria Aosta-Pré-Saint-Didier? Meglio di no, quei soldi servono al rilancio della nostra economia»

Dal giornale 30 Gennaio 2021 ore 00:24

I lavori di manutenzione straordinaria potrebbero essere anticipati nel tratto ferroviario Aosta-Arvier rispetto all'intervento sull'intera linea fino a Pré-Saint-Didier. E' quanto ha spiegato giovedì scorso, 28 gennaio, in Consiglio Valle l'assessora ai Trasporti Chiara Minelli, rispondendo a una interpellanza del gruppo Pour l'Autonomie. Dal sopralluogo tecnico effettuato la scorsa settimana con i dirigenti della società ferroviaria «E’ emerso che l'intervento sulla tratta Aosta-Arvier potrebbe essere anticipato rispetto all'intervento complessivo sull'intera linea, con un costo di circa un quarto di quello complessivo. È una prospettiva su cui Rfi farà ora le sue valutazioni tecniche ed economiche». Secondo quanto riferito da Chiara Minelli «La disponibilità di Rfi ad un intervento parziale in tempi brevi è però condizionata dalla necessità, che loro considerano vincolante, di avere comunque garanzie sulla possibilità di copertura finanziaria per l'intervento complessivo sulla linea. Questo vincolo è il principale ostacolo da superare». «È evidente - ha proseguito l'Assessora ai Trasporti - che il nodo ora è finanziario e che ci vuole l'impegno, spero di tutte le parti politiche, perché si possa ottenere la copertura finanziaria dell'intervento tramite il Contratto di programma fra Ministero delle infrastrutture e RFI, oppure tramite i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr)». Secondo Marco Carrel, capogruppo di Pour l'Autonomie, «I valdostani devono sapere che si stanno chiedendo dei soldi - che ora servirebbero ai commercianti, agli albergatori, ai maestri di sci e a tutti coloro che hanno perso il lavoro in questa pandemia - per finanziare un progetto di riapertura di una tratta che non è nostra, ma dello Stato, e la cui manutenzione è in capo a Rfi. Questo è il dato politico che emerge oggi e non si capisce se l'Assessore stia agendo come singolo o su mandato della maggioranza». Il gruppo Pour l’Autonomie «E’ assolutamente contrario - ha precisato Marco Carrel - che 40 milioni di euro di fondi pubblici da usare per il rilancio della nostra economia siano destinati a questo progetto».

In edicola
Prima pagina
Archivio notizie
Maggio: 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Abbonamento Digitale La Valléè