Pnrr, le linee per disegnare il futuro di Courmayeur

Pnrr, le linee per disegnare il futuro di Courmayeur
Pubblicato:
Aggiornato:

Si è tenuta martedì scorso, 7 maggio, al Centro Congressi Courmayeur, la conferenza relativa al compimento di un anno dall’inizio del progetto Courmayeur Climate Hub, finanziato dall’Unione Europea Next Generation EU nell’ambito del Pnrr, presenti il sindaco di Cormayeur Roberto Rota, insieme al moderatore e consulente di progetto Marco Riva (Fondazione Giacomo Brodolini). Ad oggi oltre 970 persone sono state coinvolte dalle varie iniziative.

Fondazione Courmayeur Mont Blanc, referente della linea L4 – Biblioteca Digitale delle Montagne, ha aggiornato in merito al processo di digitalizzazione del suo patrimonio librario e alle attività di promozione svolte in questi mesi. Durante l’autunno del 2024 si svolgerà la seconda Lezione di Courmayeur, incontro dedicato agli studenti delle scuole superiori.

Fondazione Giacomo Brodolini, referente della linea L5 – Climathon Courmayeur, ha confermato l’edizione 2024 (a novembre) della 24 ore mirata a far incontrare cittadini, imprenditori, studenti, turisti, ricercatori ed esperti per proporre soluzioni innovative alla grande sfida dell’adattamento al cambiamento climatico in montagna.

Il preside del Liceo Linguistico di Courmayeur Marco Cossard e Fondazione Giacomo Brodolini, referenti della linea L6 - Future Mountain Jobs hanno esposto, insieme agli studenti del Liceo, i risultati ottenuti dal percorso di analisi delle professioni di montagna e di riflessione in merito alle trasformazioni che queste subiranno in futuro a causa del cambiamento climatico.

La linea L7 – Camp STEM (Science, Technology, Engineering, Maths), organizzata da SET, ha promosso la prima edizione dei camp estivi per lo sviluppo di nuove competenze digitali dedicati a ragazzi e ragazze tra gli 8 e i 17 anni. Prossimi appuntamenti da domenica 30 giugno a sabato 6 luglio o da lunedì 29 luglio a venerdì 2 agosto, prenotazioni su https://summercamp.makerdojo.it/ fino a domenica 2 giugno.

Fondazione Montagna Sicura per la linea L8 – Residency Living Lab ha ricordato la prima fase della full immersion durante la quale esperti internazionali si confronteranno sulla gestione dei rischi in ambiente alpino, eventi estremi e cambiamenti climatici su scala regionale. L’incontro scientifico previsto dal 3 al 6 novembre sarà centrato su “come gestire gli eventi estremi correlabili al cambiamento climatico”.

Il Centro Servizi Courmayeur ha presentato gli eventi previsti dalla linea L9 – Comunicazione ed Eventi Culturali. Sabato 8 giugno la compagnia teatrale valdostana Palinodie porterà a Courmayeur lo spettacolo “Persino le Montagne Più Alte”, incentrato sul tema dello scioglimento dei ghiacciai, in una rappresentazione en plein air in Val Ferret.

Sempre CSC ha aggiornato in merito agli sviluppi della linea L10 – Piano Strategico Integrato per il Turismo Sostenibile. Protagonisti di questo percorso sono stati gli operatori turistici ed i cittadini di Courmayeur che hanno declinato le necessità: la creazione di nuovi percorsi che coinvolgano il centro paese e i villaggi di Courmayeur, la digitalizzazione dei sentieri di montagna, la valorizzazione del patrimonio storico e identitario della località. Infine Paolo Massa Bovat e Cristina Bardelli (WAU Architetti), hanno condiviso gli aggiornamenti riguardanti le linee L1 - L2 - L3 - Riqualificazione dell’Ex Hotel Ange, recupero dei dipinti murari e polo multimediale.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031