Pioggia e fango, un altro fine settimana di frane e colate detritiche sulle strade della nostra regione

Pubblicato:
Aggiornato:

Dalle 18 di ieri, venerdì 1° settembre, è stata riaperta la strada regionale 28 della Valpelline dal km 11,400 in località La Rissa (Comune di Oyace) al km 17,700 in località Les Places (Bionaz), sottoposta nei giorni scorsi soltanto a “finestre” di transito per permettere la movimentazione del materiale detritico risultato delle colate di inizio agosto.

La Protezione civile regionale evidenzia che - al momento - non sono previste ulteriori limitazioni al traffico sul tratto di strada. Valutazioni differenti potranno essere fatte in caso di allertamento meteo-idrogeologico, che potranno peraltro tenere anche in considerazione che sul torrente Varère è in fase di ultimazione l'installazione di un sistema di monitoraggio che tramite impianto semaforico, in caso di evento, bloccherà la circolazione sulla regionale 28, esattamente come già avviene per il Baudier.

Il tratto di strada è quello che lo scorso 14 agosto è stato interessato da colate detritiche.

Il maltempo ha creato diversi disagi ancora nella notte tra domenica 27 e lunedì 28 agosto scorsi. Attorno alle 23 di domenica, i Vigili del fuoco sono intervenuti a Fontainemore, sulla strada regionale 44, per la presenza di massi sulla carreggiata. Degli alberi sono invece caduti sulla strada del Colle di Joux, verso le 5.30 di lunedì 28 agosto, nella zona di Moron a Saint-Vincent. In entrambi i casi, non si sono registrati danni a cose o persone.

La strada per Valtournenche è rimasta chiusa per quasi 4 ore alle prime ore di sabato 26 agosto. Una colata detritica ha interessato, attorno all’1.30, la sede stradale all’altezza del confine tra Antey-Saint-André e Valtournenche (foto). Per garantire la riapertura sono intervenuti i Vigili del fuoco (effettivi e volontari), il Corpo forestale della Valle d’Aosta, i Carabinieri e le autorità comunali. Un’auto è rimasta impantanata nella colata, con le squadre che hanno lavorato per liberarla. La riapertura al traffico è avvenuta poco prima delle 5.30. Un’allerta gialla per temporali, per criticità idrogeologica (legata anche all’innesco di colate detritiche su piccoli bacini montani) era stata emessa nel pomeriggio di venerdì dal Centro funzionale della Regione.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930