Dal giornale

Per le reines la doccia fredda della zona rossa “Eravamo pronti a partire, ora è tutto sospeso”

Dal giornale 01 Maggio 2021 ore 07:31

Il ritorno della Valle d’Aosta in zona rossa è stata una doccia fredda per tutti, anche per gli appassionati delle batailles de reines che proprio nella mattinata di ieri, venerdì 30 aprile, avevano sperato finalmente in un ritorno alla normalità apprendendo dal direttivo del Comité l’ufficializzazione del calendario delle eliminatorie primaverili, rimodulato per recuperare quelle annullate a inizio stagione. La prima data era quella del combat di Fénis mercoledì prossimo, 5 maggio. Dopo poche ore, ieri pomeriggio, è arrivata la firma da parte del ministro Roberto Speranza che ha relegato la Valle d’Aosta - unica in tutta Italia - in zona rossa, azzerando le possibilità di poter iniziare le batailles la prossima settimana.

«Le battaglie che erano state calendarizzate per mercoledì 5 a Fénis e per sabato 8 maggio a Valpelline non si faranno, questo è sicuro. Poi dovremo fare delle valutazioni prima in direttivo e in seguito in assemblea. - commentava ieri pomeriggio a caldo Roberto Bonin, presidente dell’Association Amis des Batailles de Reines - Tornare in zona rossa è drammatico per tutta la Valle d’Aosta e anche per il mondo dell’allevamento. Ritengo sia il fallimento della gestione sanitaria a livello nazionale: una settimana fa stavamo ragionando sulla possibile zona gialla e ora siamo nuovamente in questa situazione...».

«Adesso ci permettiamo di prenderci un momento di tempo per riflettere, anche se è difficile continuare a fare ragionamenti su una situazione che cambia ogni minuto. - prosegue Roberto Bonin - Abbiamo cercato in tutti i modi di farci trovare pronti per il momento in cui saremmo potuti partire, lo abbiamo fatto perché ci credevamo. Ieri, venerdì, avevamo aperto le iscrizioni per i combattimenti del nuovo calendario primaverile e le adesioni che erano già arrivate dimostrano che c’è grande voglia di partecipare. Però continuare a vivere di settimana in settimana è assurdo».

Il nuovo calendario primaverile - ora già tutto da rivedere - prevedeva gli appuntamenti di Fénis mercoledì 5 maggio, Valpelline sabato 8 maggio, Issime martedì 11 maggio, Sarre venerdì 14 maggio, Montjovet domenica 16 maggio, Aymavilles martedì 18 maggio, Verrayes venerdì 21 maggio e La Salle domenica 23 maggio. Le iscrizioni rimangono comunque aperte, inviando un messaggio a uno dei seguenti numeri: 366 1675156, 347 1268929, 320 0217237 o 347 0102383. Nel messaggio bisogna indicare l’eliminatoria a cui si intende partecipare, il nome del proprietario e il numero di bovine (al massimo 9 per ogni proprietario). «L’obiettivo - scriveva il direttivo nella nota di ieri mattina - è essere immediatamente operativi da un punto di vista organizzativo in caso di nulla osta. Si invita ad effettuare le iscrizioni privilegiando la partecipazione all’eliminatoria territorialmente più vicina al comune nel quale ha sede la propria attività. Ad ogni eliminatoria il numero massimo di bovine partecipanti è di 130».

In edicola
Prima pagina
Archivio notizie
Maggio: 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Abbonamento Digitale La Valléè