Patteggia diciotto mesi di carcere per spaccio di droga

Pubblicato:
Aggiornato:

Patrick Giuseppe Michel Bertucci, 44 anni, di Aosta, martedì scorso, 7 marzo, ha patteggiato davanti al giudice monocratico Marco Tornatore 1 anno e 6 mesi di reclusione e 1.000 euro di multa al termine del processo per un’operazione antidroga dei carabinieri nel luglio 2022. I capi di imputazione erano di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. L’accusa era rappresentata dal pubblico ministero Manlio D’Ambrosi.

Nell’inchiesta spuntava pure il nome di Jessica Lesto, la giovane morta di overdose a maggio dello scorso anno il cui corpo privo di vita era stato nascosto in una buca scavata in riva alla Dora ad Aosta. Secondo gli inquirenti, quell’accampamento di fortuna era uno dei luoghi di spaccio, in cui alcuni indagati - la 32enne deceduta e suo marito Matabara Dia che risulta irreperibile - cedevano cocaina, crack ed eroina.

Dopo la morte di Jessica Lesto, la fuga del consorte all’estero e l’arresto in flagranza di reato di un’altra persona monitorata, l’indagine aveva subito un rallentamento. Nella ricostruzione della Procura, tuttavia, Bertucci era una delle 4 persone “subentrate” alla coppia nello spaccio, anche utilizzando i telefonini già in possesso dei 3. Per effetto dell’accordo tra le parti, il Pubblico ministero ha modificato l’imputazione, contestando all’imputato lo spaccio secondo il comma legato alle tenuità delle modalità e all’esiguità della quantità di stupefacente.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Aprile 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930