Dal giornale

Partiranno a maggio i lavori per la piscina di Pré-Saint-Didier

Partiranno a maggio i lavori per la piscina di Pré-Saint-Didier
Dal giornale 24 Aprile 2021 ore 13:25

Dovrebbero finalmente partire all’inizio di maggio i tanto attesi lavori alla piscina coperta regionale di Pré-Saint- Didier, chiusa dall’estate del 2018. Un’opera completa di riqualificazione che trasformerà la vecchia struttura, risalente agli anni Settanta, in un impianto moderno e adatto alle nuove esigenze di residenti e turisti.

“In particolare verranno realizzati lavori di consolidamento strutturale e di efficientamento energetico. - spiega l’ingegner Rossano Balagna, dirigente del dipartimento Infrastrutture e Viabilità dell’Assessorato regionale Opere Pubbliche e Territorio - Si tratta di un intervento che presenta un investimento di 4 milioni e 300mila euro lordi, dei quali 2 milioni e 700mila euro coperti da fondi europei per lo sviluppo regionale e il restante milione e 600mila a carico della Regione. Ormai siamo alle battute finale: il contratto con la l’associazione temporanea di imprese composta da Archeos Sas e dal Consorzio Romagnolo che eseguirà gli interventi è stato sottoscritto proprio lunedì scorso, 19 aprile”.

Buone notizie anche per ciò che riguarda i tempi di realizzazione delle opere. Gli interventi dovrebbero durare circa un anno e la struttura, in pratica completamente rifatta, dovrebbe quindi essere pronta per la stagione estiva del 2022. “Sappiamo che da tempo manca nella località un impianto di questo tipo, considerato che le vicine terme di Pré-Saint-Didier non accolgono i bambini. - aggiunge ancora il dirigente regionale Rossano Balagna - Lo scopo è quindi quello di andare a completare l’offerta di tutta la zona con una struttura adatta anche ai più piccoli”.

La grande novità consiste nel fatto che la nuova piscina coperta sarà suddivisa in 2 parti: una metà avrà la profondità di 2 metri circa per il nuoto libero o per i corsi, mentre l’altra parte verrà destinata ad area ludica, con giochi d’acqua e scivoli per i bambini, con una profondità di circa un metro. Le dimensioni della vasca rimarranno invariate - 25 metri di lunghezza per 16 di larghezza - ma verrà tolto l’attuale trampolino. Cambierà in sostanza la vecchia concezione di piscina, con gli standard utilizzati una quarantina di anni fa per questo tipo di strutture, a favore di un impianto adatto a tutte le fasce le età e anche più sicuro e funzionale.

La necessità di riaprire al più presto possibile la piscina (chiusa da quasi 3 anni) da tempo era stata evidenziata da parte degli amministratori di Pré- Saint-Didier. “Sicuramente in questi anni si è creato un disagio per tutti, non solo per i residenti ma anche per gli ospiti che frequentano la nostra località. Non dimentichiamo che il nostro Comune da solo raccoglie il quaranta per cento di presenze turistiche di tutta l’Alta Valle. L’inizio dei lavori è una buona notizia per tutti”, commenta il sindaco di Pré -Saint-Didier, Riccardo Bieller.

Nel 2018, dopo la chiusura dell’impianto, era stata avviata pure una petizione online promossa da Alexandre Glarey di Courmayeur, che in poche settimane aveva raccolto più di 3mila firme per chiedere la riapertura della piscina entro il 2020. Nel documento veniva sottolineata l’importanza dell’impianto natatorio, “Che qualifica l’offerta turistica delle stazioni della Valdigne, e svolge un ruolo importante per l’educazione scolastica allo sport, per l’attività agonistica e per il benessere psicofisico degli abitanti dell’Alta Valle”. Purtroppo i problemi legati alla pandemia hanno rallentato tutto l’iter dei lavori. Ora dovrebbe essere finalmente arrivata la svolta decisiva.

In edicola
Prima pagina
Archivio notizie
Maggio: 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Abbonamento Digitale La Valléè