Nuova edizione del Premio regionale per il volontariato Aumenta il numero di riconoscimenti per le associazioni

Pubblicato:
Aggiornato:

Ritorna il Premio regionale per il volontariato, giunto alla sua 15esima edizione. L'iniziativa, organizzata dal Consiglio Valle è sostenuta dal Csv VdA odv, dai Lions Club Aosta Host, Aosta Mont-Blanc e Cervino, dai Rotary Club Aosta e Courmayeur Valdigne e dalla Sezione valdostana dell'Associazione Nazionale Alpini.

Il Premio è finalizzato a riconoscere il valore del volontariato nella società e diffondere la cultura della solidarietà, sostenendo progetti che contribuiscono a migliorare la vita delle persone e promuovono i diritti nel campo sociale, assistenziale, sanitario ed educativo.

Al progetto vincitore sarà riconosciuto un contributo di 5.000 euro e nell'edizione di quest'anno, il Csv VdA, in occasione dei suoi 25 anni di attività, ha deciso di sostenere economicamente il Premio facendo salire a 6 i riconoscimenti da 4.000 euro ciascuno per progetti particolarmente meritevoli. Le somme saranno liquidate a progetto realizzato, da rendicontare entro il 30 novembre 2026.

«Questo Premio rappresenta un'iniziativa che si rinnova con successo nel corso degli anni. - dice il presidente del Consiglio regionale Alberto Bertin - È importante sostenere l'attività di chi, spesso nel silenzio, si impegna per il bene comune con progetti di grande valore umano e sociale: contributi tangibili a supporto del territorio che devono essere valorizzati come meritano».

La scadenza per la presentazione delle candidature è fissata per venerdì 20 settembre entro le 13. Possono essere candidate associazioni con finalità civiche, di solidarietà e di utilità sociale, organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e del terzo settore, nonché gruppi di volontari appartenenti a un'associazione di volontariato. Tutti questi soggetti devono operare con volontari nel territorio valdostano.

Le candidature devono essere redatte utilizzando l'apposita scheda scaricabile dal sito www.consiglio.vda.it, dove è disponibile anche il regolamento del Premio. Possono essere presentate da enti pubblici o privati con sede in Valle d'Aosta tramite Pec all'indirizzo consiglio.regione.vda@cert.legalmail.it (solo da casella Pec), oppure consegnate a mano o inviate via posta raccomandata al seguente indirizzo: Consiglio regionale della Valle d’Aosta - Ufficio Protocollo, piazza A. Deffeyes, 1, 11100 Aosta.

L'assegnazione del premio e dei riconoscimenti è affidata a una giuria appositamente costituita, presieduta dal Presidente del Consiglio Valle e da un Presidente onorario e composta dai membri dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio, un rappresentante per ogni Lions Club e Rotary Club che sostiene il Premio, un rappresentante della Sezione valdostana dell'Ana, un rappresentante del Csv VdA odv e 2 ulteriori rappresentanti del mondo del volontariato della Valle d'Aosta.

Nell'edizione 2023, il Premio regionale per il volontariato è stato assegnato al progetto "Aiuole edibili: progetto di riqualificazione del quartiere Cogne" presentato dall'associazione Quartiere Cogne di Aosta. Il progetto aveva come finalità quella di utilizzare le aiuole pubbliche come giardino diffuso dove coltivare piante edibili e riappropriarsi degli spazi del quartiere attraverso laboratori pratici di educazione ambientale.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031