Dal giornale

Nella flotta della Vita nuovi pullman ecologici Crisi Covid, si salva il trasporto pubblico locale

Nella flotta della Vita nuovi pullman ecologici Crisi Covid, si salva il trasporto pubblico locale
Dal giornale 23 Gennaio 2021 ore 04:16

Per il trasporto sia pubblico che privato il 2020 è stato un anno drammatico dal punto di vista economico con le restrizioni anti-Covid che hanno messo in ginocchio l'intero settore. Ora bisogna guardare avanti facendo di necessità virtù e proprio in quest'ottica l'azienda di trasporti Vita di Arnad, da anni leader nel settore del trasporto persone con oltre 100 dipendenti, nella mattinata di sabato scorso, 16 gennaio, sul piazzale davanti alla piscina di Vèrres, ha schierato i nuovi autobus destinati al trasporto pubblico locale, per un investimento che guarda al futuro.

«Nell'occasione abbiamo presentato 8 dei 9 nuovi pullman che entrano a far parte della nostra flotta. - spiega Jean Pierre Calliera, titolare dell'azienda insieme ai fratelli Roberto e Francesca - che saranno impiegati per il trasporto pubblico locale. Si tratta di un investimento complessivo di circa 1 milione e 800mila euro reso possibile grazie al supporto della Regione Valle d'Aosta e anche al Piano Nazionale Mobilità Sostenibile, che prevede dei finanziamenti destinati alla filiera del trasporto pubblico su gomma. Questo per essere al passo con i tempi, andando incontro alla crescente necessità di un trasporto sempre più ecosostenibile sia per il settore privato che per quello pubblico».

I nuovi autobus sono ecologici e di ultima generazione, ibridi ed euro 6, sanificati con l'innovativo sistema di fotocatalisi. Nello specifico si tratta di un metodo capace di inglobare e scomporre le particelle nocive, e quindi virus e batteri, disattivandoli e rilasciando al contempo ossigeno nell’aria.

Gli interni degli autobus risultano così non solo sanificati e puliti, anche attivi nell’azione di creazione di aria pulita. Grazie al fenomeno della fotocatalisi le superfici trattate rimangono pulite più a lungo e, utilizzando la luce UV, sporco e batteri si riducono del 99,99 per cento.

In tempi di pandemia la sanificazione dei mezzi è un tema di grande attualità e la protezione dei passeggeri e degli autisti è la vera priorità.

«Nel 2020 abbiamo avuto una contrazione del fatturato che supera il 50 per cento, – dice ancora Jean Pierre Calliera - e il noleggio si è praticamente azzerato. Con la ripartenza delle scuole e qualche servizio preso a supporto del trasporto pubblico in Piemonte possiamo dire che il personale viaggiante è tutto rientrato al lavoro mentre abbiamo ancora qualche dipendente in cassa integrazione in officina. Abbiamo però cambiato metodologia di lavoro perché sono venuti a mancare i viaggi turistici con destinazioni più lontane come ad esempio Parigi, Lourdes piuttosto che Roma. - conclude Jean Pierre Calliera - Sono aumentate invece le tratte locali e quindi abbiamo dovuto utilizzare le macchine prima destinate ai lunghi tragitti per percorsi più brevi adattandoci così alle necessità del periodo che stiamo vivendo».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Agosto 2022
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031