Nei 5000 Lorenzo Brunier primo valdostano della storia a scendere sotto i 14 minuti

Nei 5000 Lorenzo Brunier primo valdostano della storia a scendere sotto i 14 minuti
Pubblicato:
Aggiornato:

Lorenzo Brunier del Parco Alpi Apuane continua a bruciare le tappe nel mezzofondo e nella serata di sabato scorso, 27 aprile, nel meeting internazionale “Walk & Middle Distance Night” organizzato all’Arena di Milano è stato protagonista di una grande prestazione. Nei 5000 metri l’atleta di Fénis allenato da Moreno Gradizzi ha chiuso 12esimo con il tempo di 13’56”09 che migliora di 10 secondi il suo personale, fa meglio del record regionale di Antonio Ciucio, atleta non valdostano del Pont Donnas che corse in 13’57”59 nel 1995 a Cesenatico, ed è il primo valdostano della storia a sfondare il muro dei 14 minuti sui 12 giri e mezzo di pista. “Sono felicissimo, avevo il pettorale 13 ma non è fortuna, sto crescendo e il duro lavoro sta ripagando. - dichiara Lorenzo Brunier - Ora mi concentro sui Campionati Italiani dei 10000 di domenica 12 maggio a Potenza.” “Tanta roba” ha esclamato il suo vicino di casa Xavier Chevrier del Valli Bergamasche, come vicino di casa di Brunier è anche il discesista azzurro Benjamin Alliod.

Sabato a vincere è stato il burundiano Celestin Ndikumana in 13’31”58 davanti a Jacopo De Marchi dell’Esercito, all’altro burundiano Emile Hafashimana e al campione azzurro delle Fiamme Gialle Pietro Arese con decimo tra gli italiani Lorenzo Brunier. Nella stessa riunione milanese si sono migliorati nei 1500 anche Loic Proment di 5 secondi 57esimo, Daniele Tharia di 12” 67esimo e sulla stessa distanza ha debuttato Sara D’Aprile, 59esima. Omar Bouamer è tornato a correre ed ha fatto da lepre alla seconda serie dei 5000 per 6 giri. Diego Yon, figlio d’arte di Donnas, ha rinunciato a cercare la terza vittoria consecutiva ad Hone e sabato ha corso i 2000 siepi, nono in 6’04”24, 40 secondi meglio del suo precedente personale.

Meeting di Mondovì, successi di Elisabetta Munari e Jean Marie Robbin, qualificato ai tricolori Allievi Matteo Pagliarin

Sempre sabato ma a Mondovì di Cuneo, in occasione della “Festa dell’Atletica” Jean-Marie Robbin alla sua prima uscita stagionale nei 400hs ha vinto in 53”20, con Marco Lanteri quinto e soprattutto nuovo personale in 1’02”75. Sulla stessa distanza, ma con gli ostacoli più bassi, Matteo Pagliarin della Cogne ha chiuso al secondo posto e grazie al crono di 59”03 si è guadagnato la qualificazione ai tricolori Allievi di luglio in Puglia. Ancora nei 400hs ha gareggiato per la Calvesi Elisabetta Munari, prima in 1’06”92.

Negli 800 successo di Mattia Rodà Savoini della Calvesi in 1’57”93 e secondo Gabriele Saba della Cogne a 33/100, con decimo Daniele Di Blasi e 11esimo Etienne Mappelli. Ancora negli 800 per la Cogne Martina Milani terza ha ottenuto il personale in 2’20”09 rispetto al 2’24”61 di gennaio, Sylvie Vallet è stata quinta in 2’25”47 e Sophie Vallet 11esima in 2’38”18 altro personale. Primato pure nel giavellotto per Luca Biondi della Cogne ottavo con 35.53.

Mathieu Courtoud 13esimo sul Lago Maggiore

Domenica 28 nella “Lago Maggiore Half Marathon” da Stresa a Verbania sotto la pioggia brillante comportamento di Mathieu Courthoud del Pont-Saint-Martin 13esimo e quinto senior in 1h17’54”, su ben 617 classificati. Ha vinto in 1h08’13” il novarese Luca Ronchi.

“Biella-Santuario di Graglia”, primi di categoria Silvio Balzaretti e Mauro Buvet

Nella 21esima “Biella-Santuario di Graglia” di domenica scorsa con 120 classificati il migliore delle nostre società è stato Silvio Balzaretti della Monterosa 12esimo in 48'45" e primo SM50, poi 30esimo Mauro Buvet del Pont-Saint-Martin in 54'14" vincitore tra gli SM60, quindi per la Sant’Orso 67esimo Andrea De Alessandri in 1h03'31" e 69esimo Luigi Colabello in 1h04'25".

A Madeira ottimi secondi  Elisabetta Negra e Massimo Farcoz

Doppio brillante secondo posto sabato sull’isole di Madeira in Portogallo nel “Madeira Islands Ultra Trail-MIUT”. Elisabetta Negra, maestra di Issime dell'Inrun, terza lo scorso anno nella 60 km, è arrivata seconda e soprattutto 18esima assoluta su ben 705 partenti nella 42 km a 4'03” dalla francese Laure Desmiurs prima in 4h17'21”, con terza l'ucraina  Polina Zakharova. Grande gara pure per Jean Luc Perron di Valtournenche 27esimo in 4h36’ con Alberto Colajanni 46esimo in 5h04’. Massimo Farcoz, guardia forestale di Gignod dell'Inrun, ha chiuso pure lui secondo nella 60 km con 469 al traguardo a 47 secondi dal norvegese Pavel Serov 6h07’41”, terzo a 9 minuti il francese Ethan Dupuy.

K + sabato 11 maggio da Antey a Chamois

Sono 150 gli attesi protagonisti sabato prossimo, 11 maggio, alle 8 del quarto “K+ Vertical Antey-Chamois” organizzato per lo Csain da Claudio Herin e Germana "Mimmi" Sperotto: 6 i chilometri di gara con via al campo sportivo di Antey e poi salita da Buisson per 3 chilometri sino a Chamois. Sono 3 le gare in programma: la sprint di 6 km con 1 sola salita, la 6 ore individuale e la 6 ore a coppie dove il tempo viene preso solo da Buisson a Chamois e vengono neutralizzati il tratto in piano a Chamois e la discesa in funivia. Le iscrizioni si perfezionano su Wedosport. La stessa organizzazione sta lavorando inoltre al “Cervino Matterhorn Ultra Trail”, gara quasi interamente in territorio svizzero sulle distanze di 173, 55, 28 e 16 chilometri con dislivelli da 1.000 a 12 mila metri da venerdì 26 a domenica 28 luglio. Si prevedono 1.000 concorrenti e gli iscritti sono già 400 di una quarantina di nazioni tra cui soli 25 valdostani. L'anno scorso vinsero a Chamois Stefano Radaelli, Stefano Mazza, la Masciochi Team Bac e nella dog run Erik Bochicchio.

Lorenzo Brunier festeggia a Milano sabato scorso e per l’Atletica Cogne domenica a Mondovì il gruppo di atleti, con da sinistra in piedi Andrea Aresca, Luca Biondi, Marco Lanteri, Daniele Di Blasi, Matteo Pagliarin ed Andrea Carrozzino, davanti Sylvie Vallet, Sophie Vallet, Martina Milani, Etienne Mapelli e Gabriele Saba

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930