Moudzon, ultime battaglie di primavera

Moudzon, ultime battaglie di primavera
Pubblicato:
Aggiornato:

Erano 79 i bovini, di proprietà di 19 allevatori, che sono stati presentati sabato scorso, 20 aprile, a Verrayes, in occasione della battaglia intercomunale dei manzi nell’ambito del concorso regionale organizzato dai Compagnons Batailles des Moudzons. In prima categoria ha vinto Belleville di Moreno Nossen di Verrayes, il capo più pesante di giornata con i suoi 554 chilogrammi; in finale ha avuto la meglio su Briganda di Mathieu e Nathalie Yeuilla di Verrayes mentre in semifinale si era concluso il torneo di Argenta, ancora di Mathieu e Nathalie Yeuilla, e di Zara di Aldo Aguettaz di Verrayes. In seconda categoria sono arrivati ai primi 4 posti altrettanti manzi provenienti da stalle di Verrayes: ha vinto Zara di Renzo Marquis con in seconda posizione Tarzan dei Frères Barailler e in terza Bijoux di Yves Vallet e Melissa, ancora di Renzo Marquis. Tra i manzetti Mathematique di Emanuela Machet di Saint-Denis ha preceduto nella classifica finale Topy, proveniente dalla stessa stalla; terzi Mélodie di Moreno Nossein e Bandit di Mathieu e Nathalie Yeuilla. Infine tra le manze di 4 anni Difesa di Yari Chapellu di Verrayes si è laureata regina sconfiggendo in finale Brunie di Mathieu e Nathalie Yeuilla; eliminate in semifinale Ichnusa di Enrico Lettry di Saint-Denis e Pandemie di Noah Vallet di Verrayes.

Sempre sabato scorso, 20 aprile, ma a Introd, è invece andata in scena la battaglia dei manzi dell’Unité Grand Paradis con la partecipazione di 68 bovini di 25 proprietari. In prima categoria l’ha spuntata Brunette di Secondo Ferré di Villeneuve che in finale ha sconfitto Gitane dei Fratelli Bich di Valsavarenche; terzo posto per Voleine di Piero Ottin di Villeneuve e per Ninja di Vilma e Edy Cerise di Villeneuve; nulla da fare per il capo più pesante, Chérie di Piero Ottin, di ben 522 chili. In seconda categoria vittoria per Pomeline di Colosimo Betral di Villeneuve che ha sconfitto in finale Mirà della società Tour d’Ailland di Aymavilles; terza posizione per Image, ancora della società Tour d’Ailland, e per Lady di Secondo Ferré. Tra le manze di 4 anni, infine, la più forte è stata Tzardon di Piero Ottin, che vantava anche il peso maggiore del lotto delle contendenti con i suoi 655 chili; seconda si è piazzata Villa di Alex Jeantet di Cogne con terze Tormenta di Comé Tiziana di Valgrisenche e Kendra di Vincent Pariset di Introd.

Il calendario regionale delle battaglie dei manzi prosegue oggi, sabato 27 aprile, con gli ultimi 2 appuntamenti della primavera in programma a Issime (per l’Unité Walser) e a La Salle (per l’Unité Valdigne Mont Blanc).

Brunette

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031