Dal giornale

Montalto, polemica sul nuovo tabellone luminoso “Soldi buttati? Servizio importante per gli anziani!”

Montalto, polemica sul nuovo tabellone luminoso “Soldi buttati? Servizio importante per gli anziani!”
Dal giornale 05 Febbraio 2022 ore 16:16

Ha suscitato un’ondata di polemiche sulle pagine social del Comune di Montalto Dora il progetto di installare in paese un secondo tabellone luminoso per la comunicazione visiva pubblica. Più persone hanno rimarcato come tale iniziativa - a fronte di problematiche di più ampia presa sociale, come quella relativa alla chiusura dell’asilo nido o alla questione del traffico veloce sulla Statale che attraversa Montalto, già causa di passati incidenti - non dovesse costituire una priorità di spesa dell’amministrazione.

«Va subito detto - risponde il sindaco Renzo Galletto - che il tabellone luminoso che abbiamo in progetto di installare non viene finanziato con fondi comunali o con spese previste dal bilancio, dirottate quindi da più importanti emergenze o criticità del momento, bensì con contributi ottenuti su richiesta di questa Amministrazione dai fondi Covid messi a disposizione dal Governo per l’emergenza sanitaria, che prevedono spese accessorie relative all’informazione della comunità. Abbiamo avuto questa possibilità di accedervi e l’abbiamo sfruttata, come anche Borgofranco, dove sono già attivi quattro tabelloni. Nessuna spesa, quindi, da parte dell’Amministrazione, né sottrazione di fondi di bilancio».

Fatta doverosa chiarezza al riguardo, il primo cittadino ribatte a viva voce come la propria Amministrazione sia stata da sempre attenta proprio alle priorità a favore della popolazione e al modo di ottenerle al meglio e con minor sforzo economico possibile. Il nuovo tabellone luminoso, più sofisticato e moderno del precedente - per il quale sono attualmente in corso le valutazioni, con diverse aziende del territorio, per ottenere un prodotto ottimale -, troverebbe ideale collocazione nella piazzetta del mosaico del Cavolo Verza, su suolo del Comune, sfruttando l’esercizio della Biblioteca comunale lì vicino, giocando tutto sul risparmio per evitare sprechi di denaro, che sarebbero stati conseguenti per l’allacciamento elettrico e per altri fattori, così invece ovviati.

«Parto dal presupposto - prosegue il sindaco Renzo Galletto - che se non è possibile, materialmente ed economicamente, fare le cose grandi per il paese, nulla ci impedisce di dedicarci a quelle piccole o medie che sono nelle nostre possibilità. A Montalto ci sono mille anziani, che non usano internet per apprendere le iniziative del Comune, perciò il tabellone sarà loro di grande aiuto. La comunicazione visiva è molto importante, soprattutto in un periodo ancora di pandemia: l’informazione è quindi una priorità».

Verso una gestione privata

per l’asilo nido

In merito alla questione dell’asilo nido, questo non sarà riaperto a fronte di un’impossibile gestione pubblica. «E’ una cosa che dovrebbe invece spettare ai privati, - rimarca ancora il Sindaco - più flessibili e competitivi. Le spese sono esorbitanti e fuori dalle nostre possibilità, così davvero si impegnerebbero fondi destinati più concretamente ad altre questioni non meno importanti. Stiamo lavorando, e ne renderemo conto fra pochi mesi, per forme diverse di gestione, che potranno comunque garantire il servizio senza gravare sul bilancio comunale». In conclusione, il sindaco Renzo Galletto sottolinea che comunque nessuna famiglia è stata lasciata in sospeso o privata del servizio, anzi per alcune di loro vi sarebbe stato anche un risparmio sulle rette, meno pesanti che in altri posti. «Bando quindi a strumentalizzare le questioni. - conclude Renzo Galletto - Si è avuto da ridire anche sulla Panchina Gigante, ma questa, esattamente come il tabellone luminoso, non era una piccola cosa e ha avuto e avrà la sua importante ricaduta nel comparto del turismo e dell’attrattività del nostro territorio».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Settembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930