Dal giornale

Momento difficile per l’oratorio della Valdigne

Momento difficile per l’oratorio della Valdigne
Dal giornale 23 Gennaio 2021 ore 05:41

Un oratorio distribuito su sette parrocchie, in tempi di pandemia, non è facile da gestire: Derby, La Salle, Morgex, Pré-Saint-Didier, La Thuile, Courmayeur e Entrèves fanno capo all'oratorio interparrocchiale Valdigne e questo vuol dire fare i conti con le distanze e le difficoltà di riunirsi. "La nostra associazione è forse quella più "sparpagliata" della regione. - spiega il presidente Giulio Cumino - Anche prima non era semplice, riunivamo i ragazzi passandoli a prendere con il pullmino, ma ora in una situazione piena di limitazioni è ancora più difficile. In un centro più grande si potrebbero proporre attività che rispettino il distanziamento, ma qui il problema è proprio il potersi spostare tutti nello stesso posto".

"La sede è a La Salle - continua Giulio Cumino - dove i mille e seicento abitanti sono distribuiti in molti villaggi. Non riusciamo a vederci tra di noi, radunare persone di altre parrocchie diventa molto complesso". Così, le iscrizioni per il nuovo anno sono aperte, ma di fatto è ancora tutto fermo. "In tempi normali, lungo tutto l'anno coinvolgiamo tra i centocinquanta e i duecento ragazzi - aggiunge Giulio Cumino - ma ora non si riesce. Il gruppo degli animatori, trentacinque persone dai quindici anni in su, si è ritrovato spesso in video chiamata. ma questa soluzione non è proponibile ai bambini delle elementari. Per loro si è pensato di riprendere almeno un po' di catechismo: l'appuntamento è prima della Messa prefestiva, quella del sabato alle 18,30, a La Salle e a Morgex".

Dopo la breve parentesi estiva, anch'essa con tante limitazioni, l'autunno ha portato altre difficoltà, ma soprattutto molta stanchezza. "Con i ragazzi delle medie ci si vede a scuola, dato che insegno religione nelle scuole medie di La Salle e Morgex e al Liceo linguistico di Courmayeur. - puntualizza Giulio Cumino - L'oratorio era in sé spazio di incontro fisico e socialità dal vivo, trasferire questo nel virtuale sarebbe un controsenso e lo snaturerebbe. I ragazzi lo avvertono e chiedono quando potranno tornare a giocare al campo". Una pallina di carta che, attraverso lo schermo, tocca le case e i luoghi cari ai giovani, è il filo conduttore del video che i ragazzi delle superiori hanno preparato per fare a tutti gli auguri di Natale e per il nuovo anno: "Stanno anche preparando un nuovo libretto per l'oratorio - annuncia il presidente Giulio Cumino - un pezzo ciascuno, a distanza, e poi metteremo tutto assieme. Abbiamo anche presentato un progetto che è stato finanziato con il bando dell'assessorato regionale all'Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate: sarà il campo estivo, che di solito riunisce a Cogne, per poco meno di una settimana giorni, una cinquantina di ragazzi e animatori. Speriamo che la normativa non sia troppo limitante e che si possa proporre la prossima estate".

In edicola
Prima pagina
Archivio notizie
Maggio: 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Abbonamento Digitale La Valléè