Dal giornale

Messa in sicurezza del conoide del Baudier, approvata la convenzione che sblocca l’iter

Messa in sicurezza del conoide del Baudier, approvata la convenzione che sblocca l’iter
Dal giornale 09 Gennaio 2021 ore 15:39

Il torrente Baudier da sempre per gli abitanti di Oyace è un vicino di casa irascibile, da tenere d’occhio con una certa apprensione. Negli anni anche recenti, infatti, spesso si sono staccate dal suo conoide frane e valanghe, che hanno interessato la zona della struttura polivalente vicino al campo sportivo - quella, per intendersi, che ospita la Sagra della Fontina -, e la parte bassa del paese, occupando la carreggiata della strada regionale numero 28 e isolando di conseguenza il paese e la parte alta della Valpelline.

Una situazione molto delicata, a cui finora si è ovviato grazie a un sistema di monitoraggio attraverso sensori, che negli anni è stato implementato e reso più performante, in modo da prevedere le bizze del torrente e da avvertire residenti e turisti su eventuali modifiche alla circolazione. Al tempo stesso, però, da tempo il Comune chiede interventi che permettano - se non di eliminare - almeno di mitigare il rischio. Un obiettivo condiviso con la Regione ma che finora era stato ostacolato dalle consuete lungaggini burocratiche. Basti pensare che risale al 2018 lo stanziamento da parte dello Stato di 1 milione di euro, che però non poteva essere speso senza un’apposita convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Regione. Convenzione la cui bozza è stata finalmente approvata durante l’ultima seduta di Giunta del 2020, che si è tenuta mercoledì 30 dicembre scorso.

«Siamo soddisfatti. La burocrazia ha i suoi tempi ma l’importante è vedere dei risultati. - sottolinea la sindaca di Oyace Stefania Clos - Quando cadono frane e valanghe dal Baudier, la strada regionale viene coinvolta in 2 punti. In questi anni tali eventi ci hanno fatto compagnia spesso, verificandosi con una certa periodicità. Purtroppo pare che l’eliminazione definitiva del problema non sia possibile. Per esempio, è difficilmente ipotizzabile una soluzione “a vasche”, come quella realizzata a Pollein, in quanto il Baudier ha un bacino stretto e una pendenza eccessiva e inoltre mancherebbe lo spazio di manovra per i mezzi che dovrebbero smaltire i detriti. Ora la Regione avvierà uno studio per individuare l’intervento migliore e fare in modo che la viabilità non venga bloccata ogni volta che il Baudier scarica sassi». «La situazione è delicata: - prosegue Stefania Clos - in questo periodo caratterizzato dal Covid è forse difficile immaginarlo ma sono tantissimi i turisti che frequentano, spesso anche in giornata, i siti naturalistici di Bionaz e Oyace. Se una frana bloccasse la strada regionale nel corso di un fine settimana estivo o invernale, si verificherebbe un problema logistico enorme per ospitare tutte le persone, che coinvolgerebbe non solo noi ma pure i Comuni di Bionaz e di Valpelline. Naturalmente continuerà a essere di fondamentale importanza il sistema di monitoraggio e di allerta, che è molto ben strutturato ed è anche collegato a una app che si può scaricare per essere sempre informati».

«Aspettavamo con ansia questa convenzione. - conclude la sindaca Stefania Clos - Confidiamo che sia finalmente la volta buona e auspichiamo che lo studio sia completato entro il 2021».

Una speranza confortata dalle parole dell’ingegner Raffaele Rocco, coordinatore del Dipartimento programmazione, risorse idriche e territorio dell’Assessorato regionale delle Opere Pubbliche e del Territorio: «La convenzione serviva a garantire il finanziamento da 1 milione di euro messo a disposizione dalle Stato. Esisteva già uno studio di fattibilità che prevedeva interventi sul conoide. Ora bisogna però riconsiderarlo in relazione alle evoluzioni degli ultimi anni per capire cosa occorre fare per ridurre al massimo il rischio. Entro quest’anno vogliamo definire il progetto e affidare i lavori in modo che le opere vengano poi realizzate nel 2022».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Agosto 2022
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031