Dal giornale

Mario Tercinod, geometra e impresario appassionato di modellismo ferroviario

Mario Tercinod, geometra e impresario appassionato di modellismo ferroviario
Dal giornale 16 Gennaio 2021 ore 10:58

Aveva trascorso l’infanzia e la gioventù nell’antica casa di Sant’Anselmo, nell’omonima via nel centro storico di Aosta, di proprietà della sua famiglia dal 1843. Infatti solo per un caso del destino Mario Tercinod era nato a Mondovì, in provincia di Cuneo, il 5 febbraio 1938, dove quell’anno aveva la cattedra il padre Guido, docente di inglese alle scuole superiori, sposato con Maria Klausman. Prima di Mario erano venuti alla luce i suoi fratelli Riccardo - noto per la sua passione per la filatelia - nel 1921 e Darma 1931, scomparsi rispettivamente nel 2016 e nel 2007. Pertanto l’anno successivo alla sua nascita, la famiglia si ristabilì ad Aosta tornando a vivere nella casa medievale di Sant’Anselmo. Mario Tercinod frequentò l’Istituto tecnico per geometri dove a 17 anni conobbe la futura moglie Gemma Cometto che sposò il 12 settembre 1964. Dal loro matrimonio nacquero il 10 dicembre 1965 Alessandra, insegnante, e il 10 agosto 1967 Maurizio, imprenditore. Nel 1959 fondò con il cognato Cesare Cometto l’impresa Cometto e Tercinod, specializzata in costruzioni stradali e idrauliche. Un’attività che lo impegnò fino al 1990, anno in cui andò in pensione, e che ora proseguono il figlio Maurizio e il nipote Ugo Cometto. Persona dal carattere riservato, in gioventù Mario Tercinod praticava lo sci e il tennis. Inoltre era appassionato di ferromodellismo, al punto che in 6 anni di lavoro aveva costruito un plastico di 16 metri ambientato in Svizzera, e aveva partecipato a diverse edizioni della mostra «Petits Trains», organizzata dall'associazione Museo ferroviario valdostano. Inoltre era profondamente legato alla cultura walser e a Gressoney-La-Trinité, luogo di origine della sua famiglia dove amava trascorrere il tempo libero. E’ mancato all’età di 82 anni nella sua abitazione in viale Gran San Bernardo lunedì scorso. I suoi cari lo hanno salutato per l’ultima volta con una benedizione al cimitero di Aosta il giorno successivo, martedì 12 gennaio.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Agosto 2022
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031