Marco Magistro bronzo Allievi ai tricolori di corsa in montagna

Marco Magistro bronzo Allievi ai tricolori di corsa in montagna
Pubblicato:
Aggiornato:

Marco Magistro ha iniziato a farsi conoscere in Valle d’Aosta lo scorso anno quando con la maglia dell’Atletica Livorno dominava le gare Cadetti e pochi giorni dopo aver compiuto 15 anni a luglio entrò nel Guinness dei Primati come il più giovane vincitore di un vertical imponendosi al Berio di Ollomont, sfiorando il record di Dennis Brunod. Lui pisano si era intanto trasferito con la famiglia nella parte alta di Verrayes, ha iniziato a studiare al Don Bosco di Chatillon ed è stato subito tesserato dal Pont-Saint-Martin. Sabato scorso a Lanzada in provincia di Sondrio nei Campionati Italiani Allievi ha conquistato una splendida medaglia di bronzo nella gara vinta dal piemontese del Val Varaita Matteo Bagnus con un vantaggio di 40” sul neo valdostano, a soli 4 secondi dall’argento dell’ossolano Pietro Ruga. Sul percorso di 4 km e 260 metri di dislivello troviamo poi 30esimo Davide Gadin e 33esimo Riccardo Chiolerio, anche loro del Pont-Saint- Martin.

Domenica Nella prima delle 2 gare degli Assoluti (13 km e 600 metri di dislivello) dopo 53 minuti di gara in Valmalenco dove hanno vinto il trentino Cesare Maestri, compagno di club dell’acciaccato Xavier Chevrier, e la bergamasca Vivien Bonzi tanto che è sfumata la maglia azzurra agli Europei per Henri Aymonod e Axelle Vicari. Aymonod al primo dei 2 giri era in testa insieme a Maestri e poi ha ceduto e chiuso al sesto posto. 47esima la promessa Joseph Philippot, 59esima l’altra promessa Simone Dalle, poi 100esimo Yannick Verraz e 101esimo Fabrizio Lombard. La Vicari non è andata oltre il 14esimo posto dopo 1h10’12”, 4’27” meglio di Elisa Arvat 22esima. Negli juniores Etienne Verraz ha chiuso 19esimo sui 7 km con 300 metri di dislivello, 38esimo Riccardo Matergia e 42esimo Mathieu Cretier.

Nelle altre gare giovanili a Lanzada nelle Ragazze ha brillato Merilin Mortara, nipote di Xavier Chevrier a Nus della Calvesi, quinta a soli 8 secondi dal podio e a 9 dall’oro, poi 27esima Ludovica Ferrari e 39esima Aurora Mania, tra i Ragazzi sui 1200 metri 20esimo Ian Ruffino, 32esimo Lorenzo Vairos, 36esimo Massimiliano Patracchini e 41esimo Diego Scaramuccia. I Cadetti si sono fronteggiati lungo un percorso di 2500 metri e 120 di dislivello, con nono per la Calvesi Christian Pivot, a seguire Semmi Mortara 25esimo, Luca Beltramelli 31esimo, Aimé Lombard 57esimo e Emilien Ronc 69esimo per la quinta posizione finale a squadre. Le Cadette hanno affrontato un percorso leggermente diverso e la formazione composta da Julie Truc (32esima), Giulia Framarin (47esima), Francesca Milani (49esima) e Abigail Martinet (50esima) ha chiuso al sesto posto. Nelle gare Esordienti Ethan Ruffino 11esimo tra gli 8 e Giulia Bertino 20esima tra i 10.

Mercoledì a Verrayes la “Grimpette d’Arboretum”, oggi - sabato - “Antey-Chamois”

Per il circuito Soirée Vertikal secondo dei 4 appuntamenti mercoledì prossimo, 15 maggio, a Verrayes con la seconda “Grimpette de l’Arboretum” sui 2300 metri con 410 di dislivello. Il via verrà dato alle 18.50 con partenze a cronometro ogni 20 secondi. L’anno scorso vinsero

Oggi, sabato 11, quarta “K+ Antey-Chamois” dalle 8. Sono attesi oltre 150 concorrenti al campo sportivo di Antey-Saint-André, dei quali un’ottantina nell’individuale sulle 6 ore. Nel pomeriggio le premiazioni a Chamois, con il particolare ricordo per Loris Azzaro, il giovane arbitro aostano scomparso nel 2020.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031