Dal giornale

È mancata la maestra Baseli, pilastro della scuola valdostana

È mancata la maestra Baseli, pilastro della scuola valdostana
Dal giornale 04 Giugno 2022 ore 03:15

La maestra Baseli, all’anagrafe Anna Blanc, è stata un vero pilastro dell’insegnamento valdostano. Fisico imponente, profondi occhi blu, donna dalle battute taglienti, con il suo forte accento di una Valle d’Aosta che purtroppo non esiste più, la maestra Baseli non aveva nessun tipo di problema a gestire una classe di trenta scatenati. Bastava uno sguardo, dopo che tutti si erano alzati al suo ingresso con il classico “Buon giorno signora maestra”, e la giornata filava come voleva lei, autoritaria ma estremamente competente e preparata, una maestra che ha formato generazioni di valdostani, così bene che tantissimi di loro sono arrivati alla laurea. Perché le basi le davano loro - maestre come Anna Blanc Baseli, Simona Dunand Veysendaz e Cecilia Gerbelle Cerise, le tre amiche insegnanti - e con quelle basi potevi proseguire il percorso scolastico con un’ottima preparazione. Allora si insegnava tra l’altro dalle pagine del Chez Nous la storia, la geografia della Valle d’Aosta, le sue tradizioni, programmi che permettevano agli alunni di apprezzare il luogo dove vivevano. Questo era uno dei tanti compiti della maestra Baseli, nata il 12 ottobre del 1924 ad Allein dai genitori Eligio Blanc e Orfelina Diémoz. Una famiglia di agricoltori, anche se la mamma Orfelina aveva gestito la rivendita di alimentari e tabacchi a Chez-Norat. Anna Blanc si diplomò maestra a 19 anni nel 1943, in piena guerra, dopo aver studiato dalle suore di San Giuseppe ad Aosta e il suo primo incarico fu proprio a Allein, dove insegnò nella scuola elementare - a parte un anno a Etroubles - fino al 1971. Poi il trasferimento ad Aosta: i primi tempi al Quartiere Cogne e successivamente al Centro in piazza San Francesco dove rimase fino alla pensione nel 1979.

Sposata il 2 settembre 1950 con il vigile del fuoco Antonio Baseli, scomparso nel dicembre 2013, mamma dal 1954 di Silvana, già impiegata al Tunnel del Gran San Bernardo, e dal 1959 di Mario, a lungo dipendente del Catasto, Anna Blanc, solare ed espansiva nella vita di tutti i giorni era rigorosa ed attenta nell’insegnamento, che per lei rappresentava una vera e propria vocazione, tanto da guadagnarsi la stima e il rispetto di centinaia di ex alunni che nel loro percorso di crescita hanno potuto fare affidamento su quanto appreso con la maestra Baseli. Autentica divoratrice di libri, ha coltivato la passione per la lettura insieme a un gruppo di amici fino a 3 anni fa, poi anche per una roccia come lei le forze hanno cominciato a venire meno, sino all’epilogo, giovedì scorso, 2 giugno, alla microcomunità di Perloz, dove era ospite da un mese. La maestra Baseli continuerà comunque a vivere nel ricordo di tutti i suoi ragazzi, che ha contribuito a formare con i suoi metodi senza dubbio efficaci, da insegnante di prim’ordine.

I funerali di Anna Blanc Baseli vengono celebrati oggi, sabato 4, alle 14.30, nella chiesa di Santo Stefano

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno: 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930