Lo svuotamento della diga del Gabiet diventa occasione per una serie di eventi a Gressoney

Lo svuotamento della diga del Gabiet diventa occasione per una serie di eventi a Gressoney
Pubblicato:
Aggiornato:

Una mostra, due serate divulgative e visite gratuite: sono le iniziative promosse da Cva e previste nella valle del Lys per valorizzare lo svaso della diga del Gabiet. Il programma è stato presentato sabato scorso, 1° giugno, al Castel Savoia di Gressoney-Saint-Jean, in un evento organizzato in collaborazione con la delegazione Fai Valle d'Aosta e con l'Assessorato regionale dei Beni e delle Attività culturali.

«Lo svuotamento dell’invaso, necessario per consentire la sostituzione delle valvole a farfalla poste alla base della diga, consentirà non solo vedere il manufatto da una prospettiva assolutamente inconsueta ma anche di ritrovare il lago così come si presentava all'inizio del secolo, con le sue dimensioni originarie. - ha spiegato Giuseppe Argirò, amministratore delegato di Cva - Questo paesaggio eccezionale merita di essere valorizzato ed è con questo spirito che abbiamo deciso di sviluppare il nostro programma».

All’interno della centrale idroelettrica di Gressoney-La-Trinité sempre sabato è stata inaugurata la mostra extraEAUrdinaire, in cui i visitatori possono scoprire storie di acqua, ghiacciai, cambiamento climatico, energia e, naturalmente, della diga e dell’idroelettrico nella Valle del Lys. La mostra, gratuita, è aperta al pubblico fino a domenica 15 settembre sabato e domenica dalle 16.30 alle 19; da lunedì 15 luglio a domenica 18 agosto tutti i giorni dalle 16.30 alle 19. Durante la visita è possibile vedere anche il locale che ospita l’operatività della centrale. La mostra è pensata per essere fruibile in autonomia dal visitatore, mentre per essere guidati nel mondo della produzione idroelettrica del sito, come avviene per altre centrali Cva su tutto il territorio regionale, durante l’estate è possibile prenotarsi per effettuare delle visite guidate.

Il racconto di questo cantiere straordinario sarà presente anche nei pressi della diga, dove verranno allestiti dei pannelli sul lato nord in cui, oltre a proporre al visitatore la ricostruzione della visuale con il lago colmo, verranno forniti gli elementi per capire la portata dei lavori e alcune curiosità sulla diga e sul cantiere. Attraverso immagini d’epoca e interviste sarà spiegata al pubblico la ratio dei lavori e la storia della diga del Gabiet, in occasione di 2 serate inserite all’interno del calendario eventi dei Comuni di Gressoney-Saint-Jean, martedì 23 luglio alle 21 nella Wohnplatz, e Gressoney-La- Trinité, mercoledì 7 agosto alle 18 in Piazza Tache.

Nelle stesse date, sempre in collaborazione con la delegazione FAI Valle d’Aosta e la Soprintendenza per i Beni e le Attività culturali, verranno organizzate delle visite congiunte alla centrale di Gressoney-La- Trinité ed al Castel Savoia di Gressoney-Saint-Jean. Altre iniziative congiunte sono in fase di perfezionamento.

Sabato 14 e domenica 15 settembre, nell’ambito della rassegna Plaisir de Culture en Vallée d’Aoste, sarà possibile visitare la diga del Gabiet il cui lago dovrebbe aver di nuovo raggiunto la portata normale. Le visite saranno su prenotazione e verrà data priorità agli iscritti al Fai.

«La delegazione Fai di Aosta ha accolto con piacere l’opportunità di partecipare e collaborare a queste giornate di sensibilizzazione sull’utilizzo razionale e rispettoso delle risorse idriche promosse da Cva. - ha dichiarato Alessandra Fulginiti, capo delegazione del Fai Valle d’Aosta - Questo è un tema molto caro al Fai che, già nel 2018, ha siglato un articolato documento in collaborazione con più enti. Riteniamo che ogni occasione sia valida per sensibilizzare e ribadire, a tutti i livelli, il valore dell’acqua sia nella quotidianità che nell’utilizzo industriale».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031