Dal giornale

«Lo stabilimento incrementerà considerevolmente la produzione Questo porterà ad aumentare i turni e a lavorare a ciclo continuo»

«Lo stabilimento incrementerà considerevolmente la produzione Questo porterà ad aumentare i turni e a lavorare a ciclo continuo»
Dal giornale 14 Gennaio 2023 ore 21:54

Alla fine dello scorso anno il gruppo taiwanese Walsin Lihwa Corporation è entrato nel capitale della Cogne Acciai Speciali con una quota di maggioranza del 70 per cento. L’azienda oltre allo stabilimento e alla sede operativa di Aosta, dispone di altri impianti produttivi in Svizzera (Cogne Stainless Bars), Messico (Cogne Acciai Speciali Mexico), Brasile (Metalinox Cogne Aços Inoxidàveis Especiais) e Cina (Dong Guan Cogne Steel Products). La Cogne Acciai Speciali, in particolare, è specializzata nei prodotti lunghi di acciaio inossidabile e leghe di nichel.

La Walsin Lihwa Corporation è un gruppo quotato alla borsa di Taipei attivo in diversi settori, che conta 7mila dipendenti e un fatturato di 4,7 miliardi di euro.

La famiglia Marzorati - che detiene il restante 30 per cento del capitale - rimarrà impegnata nella società «per supportare il percorso di crescita pianificato in Europa nonchè in Nord e Sud America». L'acciaieria valdostana nel 2021 ha fatturato 645 milioni di euro e conta 1.413 dipendenti.

Massimiliano Burelli è il nuovo amministratore delegato, affiancato in continuità da Monica Pirovano come direttore generale.

Top manager italiano da anni attivo nel settore della produzione dei metalli, Massimiliano Burelli si è laureato nel 1996 come ingegnere industriale all'Università di Udine. Nel 1997 entra nei quadri dirigenti dell'Alcoa - colosso statunitense che produce alluminio - assumendo fino al 2005 ruoli di responsabilità.

Entra nel settore della siderurgia pesante a metà della prima decade degli anni 2000, prima con la Danieli e poi con la Queensteel e le Acciaierie Bertoli-Safau. Ad aprile del 2016 Massimiliano Burelli assume l'incarico di amministratore delegato delle acciaierie di Terni, uno dei poli siderurgici più grandi d'Italia e all'epoca di proprietà del gruppo tedesco Thyssenkrupp. Ora la guida della Cogne Acciai Speciali: a Burelli abbiamo chiesto quindi le prospettive dell'azienda privata più grande della nostra regione

Una veduta dello stabilimento e Massimiliano Burelli, nuovo amministratore delegato della Cogne Acciai Speciali

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Gennaio 2023
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031