Dal giornale

Lo sport come migliore medicina E’ il progetto “Pillole di Movimento”

Lo sport come migliore medicina E’ il progetto “Pillole di Movimento”
Dal giornale 05 Febbraio 2022 ore 04:28

E’ contenuta in 10mila messaggi “in scatola” la nuova occasione di avvicinamento allo sport, sotto forma di “Pillole di movimento”. Si tratta dell’iniziativa della Uisp, Unione Italiana Sport per tutti, presentata martedì scorso, 1° febbraio, nella saletta dell’Hotel des Etats di Aosta alla presenza dell’Assessora comunale allo Sviluppo economico, alla Promozione turistica e allo Sport Alina Sapinet. La speciale scatoletta sarà disponibile negli studi dei medici di famiglia, in consultori, negozi, negli Ospedali “Umberto Parini” e Beauregard, nelle sedi dell’Usl di via Guido Rey e di Saint-Pierre, all’ambulatorio di Medicina dello Sport alla Pépinière e all’Irv, oltre che in numerose farmacie (Moderna, Centrale, Croix de Ville, Dottor Nicola, Dottor Papone, Comunali 1, 2, 3 e 4 ad Aosta e Envers Deux a Pollein, Devoti a Quart, Rovito a Sarre e in quella di Saint-Christophe). «Le farmacie sono sempre attente alla salute e ai bisogni dell’individuo: - ha spiegato Alessandro Detragiache, presidente di Federfarma Valle d’Aosta - non potevamo non partecipare con piacere a questa iniziativa».

Un bugiardino con sorpresa

«L’attività sportiva è una medicina per il corpo, per la mente, per la socialità. - ha detto Carlo Finessi dell’Uisp Valle d’Aosta - Mette d’accordo tutti, soprattutto in un periodo come questo, in particolare per chi non è abituato: muoversi, fare sport, fa bene a chiunque. Speriamo che questa iniziativa possa veramente fare capire alle persone che si può curare anche la sedentarietà: penso ai ragazzi e alle ragazze che stanno molto tempo davanti al televisore o ai videogiochi. Vorremmo che tornassero a fare attività sportiva, è importante per i giovani e per gli adulti, perché i problemi causati dal non muoversi abbastanza non sono solo fisici ma soprattutto psicologici. Cerchiamo di liberarci anche delle paure».

La “cura” è spiegata nel bugiardino all’interno della confezione: un foglietto che contiene la “medicina vera e propria”. Il bugiardino dà infatti diritto a un mese di attività gratuite presso associazioni sportive dilettantistiche, da utilizzare entro martedì 31 maggio, per evidenziare l’importanza dello sport e del movimento come vettore di salute.

Un messaggio per tutti

Charlotte Bonin è la testimonial delle “Pillole” in Valle d’Aosta. «Sono cresciuta a pane, acqua e sport, e con i sacrifici è diventato il mio lavoro. - ha commentato la triatleta, medaglia d’argento alle Paralimpiadi di Tokyo 2021 come guida di Anna Barbaro, dopo 2 presenze alle Olimpiadi di Pechino nel 2008 e a Rio de Janeiro nel 2016 - Lo sport è un rimedio naturale per la salute e il benessere».

«La nostra regione è una piccola realtà - ha concluso Sonia Sopranzi, responsabile del progetto - ma abbiamo creato un ottimo gioco di squadra. La salute è una cosa di cui ci dobbiamo prendere cura, sia a livello fisico che per il nostro stato d’animo».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Settembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930