Limiti e opportunità del lavoro transfrontaliero in Valle d’Aosta

Pubblicato:
Aggiornato:

Ridisegnare nuovi confini: limiti e opportunità del lavoro transfrontaliero in Valle d’Aosta. È il titolo della tavola rotonda in programma mercoledì prossimo, 15 maggio, dalle 9.30 alle 13 nella sala Bim del Celva e organizzato da CRU Consiglio regionale Unipol Valle D’Aosta e Unipol Sai Assicurazioni.

Sindacalisti, professionisti e politici seduti intorno a un tavolo per focalizzare l’attenzione su un tema preminente in Valle d’Aosta, quello del lavoro transfrontaliero. Questo evento sarà anche l’occasione per analizzare il fenomeno dal punto di vista economico, politico e sindacale.

Per Ramira Bizzotto, presidente CRU Valle d’Aosta «L’evento ha l’obiettivo di rimettere al centro del dibattito un fenomeno lavorativo che in Valle d’Aosta ha radici profonde e che va analizzato nelle sue implicazioni territoriali e sociali. Il tema si colloca naturalmente all’interno del Festival ASviS 2024 rivolgendo la propria attenzione agli obiettivi di sviluppo sostenibile numeri 8 e 10. Attraverso il contributo di molteplici attori pubblici e privati che si confrontano quotidianamente col lavoro transfrontaliero, si fornirà un quadro di riferimento del fenomeno e verranno messi in evidenza limiti e opportunità delle recenti modifiche normative».

Interverranno il presidente della Regione Renzo Testolin e il presidente del Celva Alex Micheletto. La tavola rotonda si svilupperà su due tematiche. La prima denominata «Incentivare la crescita economica e la piena occupazione: mercato del lavoro e sue evoluzioni». Parleranno Giuseppe Augurusa responsabile nazionale frontalieri Cgil, Luigi Bertschy assessore regionale alla Tormazione e Lavoro, Andrea Caruso presidente CNA Valle D’Aosta, Luciano Caveri assessore regionale agli Affari Europei e Luigi Fosson presidente ADAVA .

«Ridurre le disuguaglianze: welfare, salute e genere» è il tema della seconda tavola rotonda con Marco Contessa responsabile nazionale frontalieri Cisl, Katya Foletto consigliera di parità, il deputato valdostano Franco Manes, Raimondo Pancazio segretario generale Uil Frontalieri, Claudio Perratone coordinatore del dipartimento Sanità e Salute dell’Assessorato regionale alla Sanità. Infine Matteo Fratini - presidente dell’Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro Valle d’Aosta - analizzerà la questione dei «Profili giuslavoristici del lavoro transfrontaliero». Per partecipare è necessario registrarsi al link bit.ly/cru_valledaosta2024.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031