Dal giornale

Le selezioni regionali della «Philolympia», le olimpiadi di filosofia

Le selezioni regionali della «Philolympia», le olimpiadi di filosofia
Dal giornale 13 Marzo 2021 ore 18:42

I «filosofi in erba» valdostani si sfideranno mercoledì 31 marzo per le selezioni regionali della «Philolympia», le olimpiadi di filosofia. Le singole istituzioni hanno selezionato i propri studenti: «Le selezioni di istituto delle olimpiadi di filosofia si sono svolte venerdì 26 febbraio online - racconta Giulia Pession, 18 anni, che frequenta la seconda - il quarto anno - del Liceo Classico ordinario di Aosta - Abbiamo aderito in molti all’iniziativa, una quarantina di studenti, di tutti e tre gli indirizzi e di tutti e tre gli anni del liceo. La maggior parte di noi ha partecipato alla prova in italiano, mentre alcuni si sono cimentati in lingua straniera».

Alla fine al Liceo Classico, Artistico e Musicale sono stati scelti quattro studenti: Giulia Pession, che ha risposto in inglese, e il compagno di classe Davide Miodini, che ha risposto in francese, per la sezione B, plurilingue, mentre Marta Canuto della seconda Bilingue e Clara Pasquino della quinta musicale hanno partecipato per la «sezione A», scrivendo in italiano. La selezione regionale aprirà le porte per la finale regionale che, sperano i ragazzi, potrebbe portarli a Roma, in presenza, alla fine di aprile. Intanto, i ragazzi si sono preparati, sia studiando con le docenti del classico Daria Pulz, Chiara Thiébat, Lucilla Chasseur e Maria Francesca Zanni, sia seguendo gli incontri proposti da altre istituzioni scolastiche superiori: il Liceo Scientifico Bérard, il Liceo Regina Maria Adelaide e l'ISILTP di Verrès. «Per la selezione ci sono state fornite quattro tracce - racconta ancora Giulia Pession - che si proponevano di abbracciare diversi ambiti della filosofia. Io ho scelto la traccia numero tre, che chiedeva di riflettere sul concetto di identità culturale, oggi molto rivendicata a causa dei nazionalismi e della globalizzazione, e di come valorizzare la diversità culturale senza che questa diventi motivo di scontri o di divisioni. Ho realizzato un elaborato in inglese, dove ho cercato di mettere in evidenza il fatto che le identità culturali non sono così definite come erroneamente siamo portati a pensare: le culture sono il prodotto di numerosi mescolamenti e contaminazioni e, influenzandosi, si arricchiscono vicendevolmente. Ho trovato il tema proposto molto interessante, specialmente perché non mi ha spinta ad una riflessione filosofica fine a se stessa ma all’analisi di un argomento di grande attualità che mi stimola molto». «Spero che gli argomenti della prossima fase saranno altrettanto interessanti. - conclude - Sono molto soddisfatta del lavoro svolto e di essermi cimentata in una prova sia filosofica che linguistica. La filosofia mi interessa molto e spero che potrà essere oggetto dei miei studi futuri, magari anche all’estero se questo sarà possibile».

Gli altri studenti che parteciperanno alla finale regionale sono: per il Regina Maria Adelaide Matteo Balestrini della quinta C LSA e Zineb Maarouf della quinta A LES nella sezione A, Maria Francesca Lucanto della quarta A LSA e Jihan Qnaiti della terza A LSA che hanno scritto in francese; per l'ISILTP, Sophie Gorret della quarta A LES e Luca Sbizzera della terza A SSN per la sezione A, Elisa Gaspard della quarta B SSN che ha scritto in francese e Sofia Contino della quinta A SSN che ha risposto in inglese.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno: 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930