Dal giornale

«Le arcate del Plot potrebbero ospitare il Museo della Moneta»

«Le arcate del Plot potrebbero ospitare il Museo della Moneta»
Dal giornale 24 Aprile 2021 ore 21:45

Un Museo della Moneta nelle arcate del Plot, l’edificio ottocentesco di proprietà del Comune all’angolo tra le vie Monte Solarolo e Edouard Aubert ad Aosta che da anni ormai versa in un desolante stato di completo abbandono. A lanciare l’idea - con una lettera inviata al sindaco Gianni Nuti, al presidente della Regione Erik Lavevaz e agli assessori regionali ai Beni culturali Jean-Pierre Guichardaz e all’Istruzione Luciano Caveri - è il presidente del Centro Numismatico Valdostano Ettore Calchera dopo aver appreso che è tramontata la prevista ristrutturazione dell’immobile - proposta dallo studio Copaco tramite la formula del project financing - che avrebbe dovuto accogliere un centro di documentazione sull’alimentazione alpina con annesso un bar e ristorante. «La possibilità di un finanziamento del progetto di iniziativa privata è decaduta - aveva spiegato in Consiglio comunale all’inizio dello scorso mese di febbraio l’assessore ai Lavori pubblici e alla Gestione del territorio Corrado Cometto - perché sono passati più di 5 anni dalla sua presentazione. Riproporremo un project financing ma questa volta di iniziativa pubblica».

Un edificio storico

a lungo abbandonato

Commenta Ettore Calchera: «Ricordo che, sul finire degli anni Cinquanta, in quell'edificio vi era anche un bar. I gestori erano stati sfrattati dal Comune per poter avviare i lavori previsti dal Piano regolatore e quindi si erano trasferiti in piazza della Repubblica aprendo il Bar Rutor». Ettore Calchera ammette: «Comprendo le numerose difficoltà attuali per dare nuova vita a questa struttura, situata vicino alla sede universitaria di prossima apertura e all'angolo della storica Porta Decumana, entrata ovest della città, che immette nel centro storico pedonale». A tal proposito, però, Ettore Calchera annuncia: «A nome del Centro Numismatico Valdostano, del quale sono Presidente dal 1997, propongo al Comune di Aosta e all’Amministrazione regionale di cogliere questa opportunità realizzando nelle arcate del Plot il Museo della Moneta». Non si tratta di una boutade, perché, sottolinea Ettore Calchera, «Già nel 2009 l'allora assessore regionale ai Beni culturali Laurent Viérin era favorevole a realizzarlo nella Torre del Lebbroso ma a causa di numerosi problemi tecnici relativi al fabbricato non è stato possibile. In più occasioni l'Amministrazione regionale ha manifestato l’intenzione di realizzare un Museo della Moneta cercando di individuare una sede adeguata ove esporre a rotazione, per epoca e caratteristiche, l'intero patrimonio numismatico in suo possesso».

Un tesoro di oltre

15mila monete

Si tratta di un vero e proprio tesoro «Composto da oltre 15.000 monete, finora custodito in una cassaforte. - riferisce Ettore Calchera - Sono monete quasi tutte molto rare e di notevole interesse numismatico. La loro esposizione costituirebbe un buon richiamo nazionale ed internazionale per gli appassionati ed anche turistico». Il Centro Numismatico Valdostano non si limita a formulare questa proposta «Ma è disponibile a offrire gratuitamente la sua collaborazione in tutte le fasi di una eventuale realizzazione, - puntualizza Ettore Calchera - sia per le indicazioni progettuali in merito alle necessità espositive, sia per la composizione delle parti di collezione da esporre». A tal fine sarebbe «Utile ed auspicabile - osserva Ettore Calchera - prevedere nel progetto uno spazio come sede del Centro Numismatico assicurando così il coerente supporto logistico necessario al Museo. Si tratta di un progetto culturale nuovo per la Valle d'Aosta per il quale possono esserci fondi dell'Unione Europea, da ricercare, ed anche sostegni da parte delle Fondazioni bancarie, sempre sensibili alle attività culturali. Inoltre va tenuta presente l'importante funzione didattica che può avere la numismatica che implica conoscenze di storia, geografia, economia ed arte». Ettore Calchera anticipa che «Sono personalmente disponibile ad illustrare più in dettaglio questa proposta non soltanto per una soluzione utile ed importante per le arcate del Plot ma anche per la valorizzazione di preziosi beni culturali di proprietà della Valle d'Aosta».

La storia del Centro

Numismatico Valdostano

Il Centro Numismatico Valdostano è stato fondato nel 1958 da Giovanni Calchera e Mario Orlandoni, 2 studiosi ed appassionati collezionisti di monete. Con loro, fu coinvolto nell’iniziativa un primo gruppo di amici. Attualmente il Centro ha sede in via Monte Pasubio ad Aosta e si è dotato, negli anni, di una ricca biblioteca composta da oltre 1.700 volumi di numismatica di tutto il mondo e di tutti i tempi.

Gli iscritti sono poco più di 30 tuttavia con la loro passione riescono a ricercare e a studiare monete e medaglie ed anche carta moneta suscitando curiosità e interesse.

Negli anni successivi alla fondazione sono stati numerosi gli eventi realizzati per far conoscere le varie collezioni, così come le iniziative per fare apprezzare il collezionismo tra le quali la creazione del sito internet www.cnvaldostano.it.

Nell’estate 2018, in occasione dei 60 anni della nascita del Centro, all'Hotel des Etats è stata allestita con il patrocinio della Regione un’esposizione che ha avuto un grande successo. Dopo con la pandemia per i numismatici è diventato difficile anche ritrovarsi. «La proposta formulata intende proporre un connubio fra locali in abbandono dal secolo scorso - conclude Ettore Calchera - ed una preziosa raccolta di monete rare chiusa in qualche armadio che nessuno può vedere. Questo è possibile se fra il Comune di Aosta, proprietario dei muri, e l'Amministrazione regionale, proprietaria delle monete, viene raggiunta un’intesa per dare decoro a un angolo della città e valorizzare un tesoro di notevole importanza per la funzione non soltanto turistica e scientifica ma anche didattica per tutto quello che le monete possono insegnare».

In edicola
Prima pagina
Archivio notizie
Maggio: 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Abbonamento Digitale La Valléè