Dal giornale

La storia infinita di due edifici da abbattere

Dal giornale 14 Gennaio 2023 ore 23:04

Il Comune di Aosta punta ad avviare il prossimo anno i lavori per abbattere i grattacieli del Quartiere Cogne, 1 di 12 e l’altro di 7 piani. I 2 edifici sono pericolanti e nel 2019 gli inquilini sono stati trasferiti nelle nuove case popolari del complesso denominato “Condominio del sole” - realizzato nell’ambito del cosiddetto Contratto di Quartiere 1 - tra le vie Elter e Battisti. Ma a che punto è l’iter per procedere alla demolizione? «Abbiamo ricevuto il progetto definitivo che sarà alla base dell'appalto. - risponde l’assessore comunale ai Lavori pubblici Corrado Cometto - Tale elaborato è all'inizio della validazione per cui ci sono ancora valutazioni da fare. Comunque la spesa prevista supera i 4 milioni di euro. Gran parte dell'incremento dei costi è dovuta alla presenza di amianto nel conglomerato cementizio delle strutture». Alla luce di tutto ciò, con quali fondi verrà finanziato l'abbattimento e quale è la quota a carico del Comune e chi pagherà la parte restante? «Riceveremo circa 300.000 euro dallo Stato e il resto sarà a carico del Comune a cui spetterà il compito di reperire le risorse necessarie - calcola l’assessore Corrado Cometto - L’appalto, salvo imprevisti, verrà bandito nella seconda metà di quest’anno, e i lavori inizieranno nella primavera 2024». Vista la presenza di amianto negli edifici, verranno adottate precauzioni particolari per la loro demolizione? «Certo. Un apposito piano prevede tutte le misure necessarie a operare in sicurezza» assicura l’assessore Corrado Cometto. Insomma, la demolizione dovrà avvenire con precauzioni maggiori grazie a tecniche specifiche e a personale specializzato. Ma dove verranno portate le macerie? «La questione è in fase di approfondimento nell'ambito della procedura di verifica del progetto» ammette l’assessore Cometto. Al posto dei grattacieli verrà realizzata un’area verde progettata, e finanziata, nell'ambito del Programma innovativo nazionale per la qualità dell'abitare-Pinqua. Il Comune di Aosta ha aderito al bando presentando un progetto di riqualificazione del Quartiere Cogne e ottenendo 15 milioni di euro di fondi ministeriali con l'Azienda Regionale Edilizia Residenziale-Arer come soggetto attuatore. Previsti interventi sia sugli spazi pubblici del Quartiere - compreso l'asse centrale con la completa pedonalizzazione -, sia su 4 fabbricati degradati delle case Fresia e Gazzera che insieme costituiscono il cosiddetto quinto lotto. La Regione, con propria legge, ha sostenuto l'Arer con 25 milioni per un intervento complementare e integrativo su 510 unità immobiliari di edilizia residenziale pubblica. A parte tutto ciò, la cronaca riporta l'assoluzione di un giovane che aveva girato un video sul tetto del grattacielo violando il divieto di accesso all'immobile. Al di là di questa vicenda giudiziaria, risultano degli accessi abusivi ai 2 grattacieli? «Non ho notizie in tal senso. - afferma l’assessore Corrado Cometto - Trattasi di competenza della Polizia locale». Quali controlli vengono attuati affinché persone non autorizzate entrino negli edifici? «Il cantiere è totalmente chiuso da una solida recinzione» conclude l’assessore Corrado Cometto.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Febbraio 2023
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728