Dal giornale

La storia dell’arte della filatura ai tempi del Ducato d’Aosta

La storia dell’arte della filatura ai tempi del Ducato d’Aosta
Dal giornale 02 Gennaio 2021 ore 06:42

L’ultima ricerca di Federica Pession le è valsa la laurea magistrale in Lingue e Letterature Straniere Moderne all’Università di Torino, con lode e dignità di stampa. Ora la sua tesi diventa un libro, stampato a novembre dalla Tipografia Valdostana con il titolo “L’école de filage des Dames Chartreusines de Mélan en Faucigny ed altri momenti di storia dell’istruzione nel ducato d’Aosta del Sei e Settecento”. «Il mio studio presenta la storia dell'istruzione nel Ducato d'Aosta del Sei e Settecento. - spiega Federica Pession - Contiene l'analisi delle realtà educative dei secoli XVII e XVIII, dal Collège Saint-Bening all’École des filles - retta dalle Canonichesse di Lorena - fino alla rete delle écoles de hameau, diffuse capillarmente su tutto il territorio. Nel quarto capitolo, approfondisco la storia dell'École de filage des Dames Chartreusines de Mélan en Faucigny, grazie a carteggi manoscritti sinora inediti». I documenti vengono dall'Archivio storico regionale e dagli Archivi del Seminario di Aosta e sono riportati nell'Appendice. Federica Pession, di Antey-Saint-André, classe 1972, insegna francese nella scuola secondaria di primo grado Don Bosco di Châtillon. Appassionata di alpinismo, si interessa di traduzione, letteratura, pedagogia e, prima della laurea magistrale a Torino, ha conseguito altre 2 lauree, nel 1996 a Chambéry in Langues etrangères appliquées e nel 2005 all'Università della Valle d'Aosta in Lingue e comunicazione per il territorio, l'impresa e il turismo. Nel 1999 ha pubblicato “Le tourisme durable en Vallée d’Aoste: antécédents, réalisation et conséquences”. Ora il nuovo libro nasce da 7 mesi di ricerche, da novembre 2018 a maggio 2019, dall'interesse per la storia della pedagogia e dalla ricchezza del materiale presente negli archivi valdostani. La storia della Valle d'Aosta è riletta, con una narrazione fluida e ricca di dettagli, alla luce delle realtà educative e dello sviluppo del settore tessile nel Ducato. «Grazie allo spirito imprenditoriale di alti funzionari sabaudi, la Valle d’Aosta fu infatti al centro di un’esperienza formativa inedita - evidenzia Federica Pession - legata a doppio filo alle vicende della Rivoluzione francese, a seguito delle quali le 6 religiose della Chartreuse de Mélan ed il loro priore dovettero fuggire, attraverso il Vallese, per trovare infine accoglienza nel convento di Santa Caterina, l’attuale convento di San Giuseppe. Proprio qui, nell’autunno del 1794, si istituì l’école de filage, nella quale le dames chartreusines si prodigarono per trasmettere alle fanciulle di Aosta e delle valli laterali l’arte della filatura, di cui avevano assoluta maestria, essendo la cura del corredo liturgico l’unica attività manuale loro concessa per statuto».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Novembre 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930