Dal giornale

La Regione ha finanziato otto contratti di formazione specialistica aggiuntivi

Dal giornale 07 Maggio 2022 ore 00:48

La Giunta regionale ha approvato nella seduta di lunedì scorso, 2 maggio, il fabbisogno formativo dei medici del Servizio sanitario regionale in merito a 24 specializzazioni: anestesia, rianimazione, terapia intensiva e del dolore; dermatologia e venereologia; geriatria; ginecologia e ostetricia; igiene e medicina preventiva; malattie dell’apparato cardiovascolare; malattie dell’apparato digerente; malattie dell’apparato respiratorio; malattie infettive e tropicali; medicina del lavoro; medicina d’emergenza-urgenza; medicina interna; nefrologia; neurologia; oncologia medica; ortopedia e traumatologia; otorinolaringoiatria; patologia clinica e biochimica clinica; pediatria; psichiatria; radiodiagnostica; reumatologia; urologia.

Per incentivare la formazione e favorire la permanenza dei medici specialisti nelle strutture del Servizio sanitario regionale, la Giunta ha inoltre approvato il finanziamento di 8 contratti di formazione specialistica aggiuntivi regionali relativi alle scuole di specializzazione di area sanitaria dell'università di Torino per l'intera durata del corso di studi.

Nel dettaglio, si tratta di 2 contratti in malattie dell'apparato cardiovascolare; 1 in malattie dell'apparato digerente; 1 in medicina d'emergenza-urgenza; 1 in medicina interna; 1 in nefrologia; 1 in neurologia; 1 in urologia. La spesa complessiva è di 894mila euro. La loro effettiva attivazione è subordinata al completamento dell’iter autorizzativo da perfezionarsi da parte del Ministero dell’Università e della Ricerca con l’Università degli studi di Torino oltre che al bando di concorso di ammissione dei medici alle scuole di specializzazione di area sanitaria per l’anno accademico 2021/2022.

In edicola
Prima pagina
Archivio notizie
Maggio: 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Abbonamento Digitale La Valléè