La proposta di legge della Lega per l'istituzione di un albo degli artisti non convince i Sindaci

La proposta di legge della Lega per l'istituzione di un albo degli artisti non convince i Sindaci
Pubblicato:
Aggiornato:

Sindaci tiepidi, stupiti e scettici. La proposta di legge della Lega per l'istituzione di un albo degli artisti valdostani, con contributi economici e sussidi, non convince. Presentata a fine luglio al Consiglio Valle, nel pomeriggio di martedì scorso, 22 agosto, è passata al vaglio dei sindaci e dei presidenti delle Unité des Communes valdostani. L'assemblea del Consiglio degli enti locali "si è ampiamente confrontata" sul merito. La proposta è stata illustrata ai rappresentanti degli enti locali dal responsabile politico Ronny Borbey, sindaco di Charvensod, L'assemblea, all'unanimità, si è astenuta, proponendo alcune osservazioni al Consiglio Valle. L'assemblea del Cpel, "riconoscendo l'importanza di un sostegno alle diverse forme di espressione artistica e condividendo le finalità della proposta di legge", ha evidenziato però "l'esigenza di stabilire con maggiore dettaglio i criteri e le modalità di accesso ai contributi in oggetto, dando priorità a requisiti meritocratici e a premialità".

L'astensione, ha precisato Borbey, evidenzia "in maniera costruttiva le critiche emerse" durante il dibattito tra i sindaci: da quelle di ordine "meritocratico, progettuale" alle "criticità legate ai contributi che sembrano a pioggia", fino alla Consulta per gli artisti valdostani, organismo che la proposta di legge prevede sia nominato dalla giunta regionale.

"Ci potranno contestare - ha detto il sindaco di Aosta, Gianni Nuti - che esistono commissioni per tutte le attività che giudicano in questo ambito. Però qui c'è una differenza sostanziale. Si parla di una Consulta che dice 'tu sei un artista e ti metto nell'albo', 'tu non lo sei e non ti inserisco'. Che è diverso dal dire 'questo progetto mi piace perché ha questo tipo di conformazione, mi do dei criteri di valutazione'. Qui stiamo parlando di persone. Si nomina una consulta che non sappiamo bene da dove viene e che decide 'tu sì e tu no', questo è un aspetto estremamente discriminatorio".

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930