Dal giornale

La minoranza di Issogne: la risoluzione del Consiglio Valle sulla discarica di Chalamy propiziata dalla nostra relazione

Dal giornale 23 Gennaio 2021 ore 15:39

«In attesa che sia la giustizia amministrativa ad esprimersi sui ricorsi al Tar e alla corte costituzionale in relazione all’apertura o meno del sito di Chalamy, siamo orgogliosi di aver preventivamente concretizzato due obiettivi di tutela dell’ambiente e della salute delle generazioni di oggi e di quelle che verranno». E’ il commento del gruppo di minoranza comunale di Issogne “Insieme per il paese che vogliamo / Insèmbio pé lo pays qué vouè” che rivendica il proprio ruolo dopo il voto favorevole all’unanimità - nella seduta di giovedì 14 gennaio scorso - dell’intero Consiglio Valle, che ha preso atto della petizione popolare promossa dal Comitato “La Valle non è una discarica” relativamente alle soluzioni sulla gestione dei rifiuti in Valle d’ Aosta.

«Nella relazione consegnata, come gruppo consiliare, alla terza Commissione consiliare regionale, - prosegue il gruppo di minoranza - avevamo messo come primo punto di valutare la possibilità di limitare la discarica ai soli rifiuti inerti veri e propri. Gli altri due punti sono finalizzati ad assicurare, nel caso in cui la discarica dovesse entrare in esercizio, la garanzia di un controllo programmato e definito per evitare qualsiasi contaminazione radioattiva». Ancora, il gruppo precisa che «ad oggi, non sono previsti né sono dovuti per legge controlli e monitoraggi su tale sito da enti esterni».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Settembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930