La Coppa dell'amicizia in vetrina alla Milano design week

La Coppa dell'amicizia in vetrina alla Milano design week
Pubblicato:
Aggiornato:

La Coppa dell'amicizia, tradizionale recipiente in legno utilizzato per bere il caffé alla valdostana, arriva alla Milano design week. Alla fiera milanese è stato presentato il progetto «Amitié», promosso da Skyway Monte Bianco in collaborazione con la Regione Valle d'Aosta e l'Ivat. Nell'iniziativa sono stati coinvolti anche il designer Matteo Ragni e diversi artigiani professionisti valdostani.

Il progetto prevede la realizzazione e in seguito la vendita di due tipologie di coppe dell’amicizia: alcune in serie limitata e altre pezzi unici. Le prime sono realizzate da artigiani che già creano e vendono questi oggetti e avranno un posizionamento e un pricing in linea con il mercato di riferimento. Gli artigiani che hanno preso parte al progetto sono Corrado Brunet de Les Amis du Bois, Giorgio Denarier, Joel Fusinaz di Le Tournage e Thierry Scandella.

Le seconde, invece, sono eseguite da scultori e saranno proposte a una clientela esclusiva e fruitrice dell’esperienza della funivia di Skyway Monte Bianco. I manufatti saranno esposti in occasione dell’evento “Design variations 2024”. I vincitori di questo progetto sono: Peter Trojer, Giangiuseppe Barmasse e Sebastiano Yon.

«Con questa iniziativa - commenta l'assessore regionale Luigi Bertschy - si realizza una collaborazione tra designer affermati a livello internazionale e artigiani locali e si prefigura un percorso innovativo da cui potranno nascere nuove opportunità. La partecipazione degli scultori valdostani dimostra una propensione e un desiderio di proporsi fuori dai confini regionali e di arricchire il proprio bagaglio tecnico e artistico, confrontandosi con altri professionisti».

Bruno Domaine presidente dell’Ivat ha sottolineato «come gli eventi a cui hanno preso parte sono una valida vetrina per presentare le competenze artigianali di tradizione fuori dai confini della Valle d’Aosta. La collaborazione tra Skyway e Assessorato è stata una sorta di banco di prova per testare il mondo del design, un settore sul quale, all’interno di Ivat, si era già ragionato di intervenire. Una sinergia potenzialmente foriera di nuovi e interessanti percorsi per una produzione alternativa a quella più strettamente tradizionale. Quest’azione potrebbe interessare trasversalmente tutta una serie di filiere del nostro artigianato (falegnameria, tornitura, ferro battuto, scultura, tessitura, ceramica) aprendo a potenziali sbocchi verso nuovi prodotti commerciali».

Federica Bieller presidente di Funivie Monte Bianco ricorda «che la coppa dell’amicizia è un antico oggetto, simbolo dell’artigianato e della tradizione valdostana, ma la sua peculiarità e il suo profondo significato sono il sentimento di amicizia e di condivisione del tempo».

La collaborazione con il designer Matteo Ragni ha avuto come focus la sacralità del rituale con il quale si tiene la coppa tra le mani con l’obiettivo di creare un prodotto contemporaneo dal gesto antico. Con questo progetto si è data nuova vita a un oggetto tradizionale, che è stato presentato alla Design Week di Milano, rilanciato nel design e nell’architettura, portando la cultura della Valle d’Aosta nel mondo.

L’intenzione è quella di creare una nuova coppa dell’amicizia che rispecchi l’artigianato contemporaneo e che venga esposta sul punto più alto d’Italia, nei vari store di Skyway Monte Bianco.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031