Dal giornale

«È l’uomo il colpevole del disastro climatico che provoca siccità e alluvioni»

«È l’uomo il colpevole del disastro climatico che provoca siccità e alluvioni»
Dal giornale 30 Luglio 2022 ore 23:18

Un’estate così calda non si era mai vista: quali sono le cause? La perdurante siccità avrà delle conseguenze?

Gaetano Perconti: «Purtroppo le cause sono molteplici. In primo luogo, l’uomo ha immesso nell’aria sostanze inquinanti che hanno peggiorato il buco nell’ozono. L’atmosfera è compromessa e non riesce più filtrare i raggi solari che surriscaldano la Terra. La siccità durerà a lungo e, paradossalmente, quando pioverà assisteremo a nubifragi che provocheranno inondazioni e alluvioni con danni e vittime».

Valérie Ramires: «La situazione climatica attuale è disastrosa, con un aumento significativo delle temperature e decessi dovuti al caldo, e poi bombe d’acqua e inondazioni. Però credo sia solo l’inizio di un periodo cupo, dovuto principalmente all’inquinamento dell’ecosistema da parte dell’uomo. I periodi di siccità aumenteranno a causa del surriscaldamento globale. Non prevedo nulla di buono per il futuro».

Serena Marrocu: «L’equilibrio naturale è seriamente danneggiato da comportamenti inadeguati e fuori controllo messi in atto dall’uomo da diversi anni. L’inquinamento e i gas dannosi si sono propagati nell’atmosfera senza controllo. E’ tardi per correre ai ripari, le condizioni del clima potranno solo peggiorare così come la siccità».

Antonello Pistritto: «Il surriscaldamento globale sta aumentando in maniera esponenziale a causa di condotte errate messe in atto dall’uomo, responsabile dell’inquinamento che ha devastato il nostro pianeta. I laghi, gli oceani, i mari e le montagne hanno subito danni irreversibili. Insomma, la situazione è critica così come la siccità»

Alex Cannatà: «L’uomo senza rendersene conto per anni ha immesso nell’aria alte quantità di sostanze velenose. Ora la natura sta reagendo a modo suo, cercando di compensare gli squilibri dovuti all’inquinamento. Purtroppo lo fa in maniera incontrollabile, con violenti nubifragi, che causano danni e vittime, mentre in assenza di precipitazioni le temperature aumentano aggravando la siccità».

Gabriel Groaz: «I fenomeni atmosferici così come le temperature seguono un andamento ciclico provocando situazioni climatiche che si ripetono a distanza di secoli. Ora, però, il surriscaldamento globale è segno che qualcosa si è spezzato nell’equilibrio della natura. Le cause sono da ricercarsi in comportamenti irresponsabili da parte dell’uomo. Temo che andremo incontro ad un futuro con temperature sempre più alte, lunghi periodi di siccità e improvvisi e nubifragi».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Agosto 2022
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031