“L'Ufficio invalidi è sotto organico”

Pubblicato:
Aggiornato:

In un'interpellanza discussa nella seduta consiliare di mercoledì scorso, 27 gennaio, il gruppo Lega Vallée d'Aoste è tornato ad affrontare la questione delle Commissioni medico-collegiali per l'accertamento delle invalidità civili, ciechi civili e sordomuti, handicap ai sensi della legge 104/1992 e disabilità ai fini dell'inserimento lavorativo. «Per il funzionamento delle previste 10 Commissioni, il personale addetto alla segreteria risulterebbe essere di sole 1 unità, con una mole di lavoro davvero ingente - ha detto Nicoletta Spelgatti - Come si intende risolvere questa carenza di personale? L'Assessorato sta concretizzando gli impegni assunti in occasione di una nostra precedente interpellanza sulla questione delle Commissioni?».

L'Assessore alla sanità, Roberto Barmasse, condividendo l'importanza delle Commissioni e l'esigenza di risolvere questa problematica che purtroppo si protrae, a discapito di categorie fragili, ha evidenziato: «La carenza di personale riguarda gran parte delle strutture regionali ed è un fatto che impone un meccanismo diverso nelle assunzioni della pubblica amministrazione: stiamo tirando una coperta troppo corta. L'Ufficio invalidi è sotto organico, la situazione, aggravatasi nelle ultime settimane, è molto complessa. Sono fiducioso nel programma di assunzioni approvato dalla Giunta regionale, purché la ripartizione tenga conto dei carichi di lavoro e non solo degli organici. Sarebbero auspicabili innovazioni per velocizzare i procedimenti. Tengo a rimarcare l'impegno profuso dal personale: nonostante i mesi di fermo forzato, dal gennaio 2020 al 18 gennaio 2021, sono state comunque processate 4.535 pratiche, di cui 2.684 di sola invalidità, 1.677 della legge 104 sulla disabilità e 1.566 per la legge 68 sul reinserimento lavorativo. Per ovviare alle criticità, in questo momento occorre avviare procedure di mobilità interna, mentre a lungo termine bisogna pensare a concorsi di assunzione. Abbiamo provato a trasferire del personale amministrativo ma la sostituzione non era possibile, mancando l'adeguata formazione. Infine comunico che sono stati designati da parte dell'Usl i componenti delle Commissioni cecità e sordomutismo. Per la ripresa delle visite in presenza sono stati individuati ambulatori sul territorio idonei al protocollo Covid».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Aprile 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930