Dal giornale

In crescita il numero dei fumatori: “Bisogna sensibilizzare”

Dal giornale 04 Giugno 2022 ore 00:36

In occasione del “World No Tobacco Day”, si è tenuto martedì scorso, 31 maggio, alla Fondazione Ollignan di Quart, un congresso intitolato “La seduzione del fumo”, organizzato dalla Fondazione Sistema Ollignan Onlus assieme all’Usl VdA e con il patrocinio della Regione.

L’incontro è iniziato con i saluti istituzionali da parte dell’assessore regionale alla Sanità, Salute e Politiche sociali Roberto Barmasse, del direttore Generale dell’Usl VdA Massimo Uberti, del sindaco di Quart Fabrizio Bertholin e del presidente della Fondazione Sistema Ollignan Onlus Gianfranco Trevisan. «L’essere umano è nato per essere dipendente da tutto ciò che fa, soprattutto dalla sua quotidianità ma alcune dipendenze possono diventare patologiche come quella del fumo, del gioco d’azzardo o dell’alcol. - ha affermato la direttrice del Dipartimento di Salute mentale Anna Maria Beoni - Per quanto riguarda il fumo, a 14 anni si ha provato o si fuma già: questo può essere anche dovuto dall'influenza del gruppo con cui si sta poiché un adolescente è alla continua ricerca della propria identità».

«Sono troppe le morti per il tabagismo. - ha dichiarato il responsabile del Servizio per le Dipendenze patologiche Gerardo Di Carlo - E’ del 24,2 per cento l’incidenza delle persone che fumano nel nostro paese, quindi 1 italiano su 4, il dato più alto dal 2006. Un impatto molto importante ed elevato dovuto anche all’influenza dei mass media».

«Il fumo crea grandi problemi di salute con un impatto molto forte sui tumori, tant’è che viene considerato un “big killer”. - ha spiegato l’assessore Sanità Roberto Barmasse - Proprio per questo è importante sensibilizzare attraverso eventi come questo, soprattutto dopo l’emergenza sanitaria che ha ampliato il problema e ha fatto crescere i dati che, al momento attuale, sono molto allarmanti».

Sempre Gerardo Di Carlo ha presentato gli aspetti storici, antropologici e clinici della dipendenza da nicotina. In seguito, la direttrice del reparto di Oncologia ed Ematologia Oncologica Marina Schena ha parlato della certezza del danno creato dal fumo e il direttore del reparto di Cardiologia Paolo Scacciatella ha illustrato le varie problematiche che il fumo reca al cuore.

Il direttore artistico di “Strade del Cinema” Enrico Montrosset ha poi proposto una “Filmofumografia rapsodica” di libere riflessioni a partire da alcune rappresentazioni cinematografiche del fumo. Infine ci si è soffermati su quali problemi vengono recati al polmone attraverso la riflessione del responsabile del servizio di Pneumologia e Riabilitazione Respiratoria Rodolfo Riva.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930