Il futuro di Giorgia Collomb, del campione Simone Origone e del tecnico Fabio Cianciana

Il futuro di Giorgia Collomb, del campione Simone Origone e del tecnico Fabio Cianciana
Pubblicato:
Aggiornato:

Serata conviviale del mese di aprile per il Panathlon Val d’Aoste sabato ad Aosta con l’invito ai 2 recenti protagonisti degli sport invernali, la giovanissima Giorgio Collomb, vice campionessa italiana assoluta di slalom gigante in “odore” di Coppa del Mondo, e il veterano “pigliatutto” Simone Origone, 15 sfere di cristallo nello sci di velocità, ai quali si è aggiunto un tecnico molto capace come Fabio Cianciana, allenatore della nazionale maschile di biathlon e dell’azzurra Dorothea Wierer. Altro ospite della serata il direttore generale della Cva Enrico De Girolamo, considerato come la società sia da tempo un sostegno per lo sport valdostano. “Prendo tutte le gare cercando di divertirmi - ha detto Giorgia Collomb, 17enne -, godendomi ogni momento della mia nuova vita. La strada per crescere è ancora lunga, ne sono consapevole.” “Se Giorgia è una delle giovani della Fisi, io sono senza possibilità di dubbio il nonno, ma non ho mica intenzione di smettere - ha sottolineato Simone Origone - perché sento di avere ancora molto da dare a questo sport, che diventerà olimpico dal 2030.”

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031