Il Crai di Arvier diventa protagonista dello spot pubblicitario "A chilometro vero"

Il Crai di Arvier diventa protagonista dello spot pubblicitario "A chilometro vero"
Pubblicato:
Aggiornato:

Sono quasi 8.000 le visualizzazioni sulla loro pagina Facebook, quasi 600 sul canale youtube della Crai, senza dimenticare i tanti messaggi da clienti e turisti che premiano il video con cui Sophie Vallet, con mamma Vilma Cianci e nonna Clementina Perrier, hanno raccontato la solidarietà attraverso il loro negozio Crai Market ad Arvier.

"La Crai ha lanciato l'iniziativa "A chilometro vero" a maggio, sui canali dedicati ai punti vendita. - spiega Sophie Vallet, 29 anni e una laurea in Economia e Gestione Aziendale, ultima arrivata nell'azienda di famiglia tutta al femminile - Ho raccontato la nostra storia e in autunno ci hanno chiamate per dirci che avremmo rappresentato il nord ovest in una delle 8 puntate della serie promozionale della catena di supermarket".

La troupe è arrivata il 20 ottobre e insieme hanno definito storia e scenografie: "Noi lavoriamo da sempre con il territorio e volevamo evidenziare come avevamo cercato di mantenere il legame con i produttori". Così, nel video Sophie racconta la sua storia mentre passeggia tra i filari di uva matura, quelli del celebre vino Enfer di Arvier, e con mamma Vilma saluta Fabrizio Prosperi, responsabile tecnico della CoEnfer. Poi si spostano sullo sfondo di "MelAugusta", il marchio caratteristico delle mele di Ivo Viérin e la sua azienda agricola Saint Grat di Gressan. "Selezioniamo prodotti locali - continua Sophie Vallet - perché crediamo fermamente nel nostro territorio e nel fatto che sia importante premiare chi lavora bene, i bravi produttori. Mia mamma è assaggiatrice Onaf, tanto che sui "nostri" formaggi indichiamo anche il nome di chi li ha fatti. Volevamo far passare il messaggio che vogliamo bene ai nostri fornitori e abbiamo cercato di aiutarli nel momento della pandemia, offrendo loro un'altra possibilità di avere un punto vendita, un'alternativa alle vendite online".

Nel video si vedono anche 2 delle 8 dipendenti del market, Nadia Belotti e Domenica Magurno: si ripercorre il rientro ad Arvier delle 2 sorelle più giovani di Sophie Vallet - Nicole di 28 anni e Claire di 26: "Abbiamo tutte lavorato nelle stagioni estive nel negozio di famiglia. - continua Sophie - Durante il confinamento siamo state vicine per darci una mano, siamo state fortunate a vederci tutti i giorni".

La storia dell'attività è nata molto tempo fa con il negozietto di frutta e verdura di nonna Clementina, che oggi ha 82 anni. Poi nel 1983 è iniziata l'esperienza di Clementina e Vilma con il Despar e nel 1994 il negozio è diventato Crai. "Il confinamento ci ha dato una spinta in più. - aggiunge Sophie Vallet - Abbiamo iniziato anche a fare consegne, a prendere ordini per la spesa: nel video si vede una consegna a nonna Rosetta, la nostra Rosalia Michelin. All'inizio c'è stata molta tolleranza verso i clienti che ci passavano una lista poco precisa e verso di noi che a volte sbagliavamo. Abbiamo imparato insieme".

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031