Il Comune di Valtournenche ha venduto il Cinéma des Guides: scontro in Consiglio

Il Comune di Valtournenche ha venduto il Cinéma des Guides: scontro in Consiglio
Pubblicato:
Aggiornato:

Il Comune di Valtournenche ha venduto il Cinéma des Guides. La cessione della quota all’interno dell’Hostellerie des Guides - la sala cinematografica posta al piano interrato, appunto - è stata votata durante il Consiglio comunale di martedì scorso, 28 maggio, con i soli voti della maggioranza mentre la minoranza ha lasciato l’aula contestando la decisione di affrontare la questione in una seduta straordinaria: i consiglieri di opposizione hanno abbandonato la seduta dopo che è stata rifiutata la loro richiesta di rinviare la discussione.

L’edificio storico - nel centro del Breuil, in via Carrel - venne costruito negli anni Sessanta da Guido Monzino, e il Cinema al piano interrato era stato acquistato dal Comune nel 2016 al prezzo di 330mila euro, in vista della riqualificazione completa per dotare Breuil Cervinia di una sala polivalente.

Nel 2017, il Comune era stato commissariato e, dopo le elezioni del 2018, la nuova Amministrazione aveva avviato l’attività. Il periodo di emergenza sanitaria non ha permesso di procedere e, prima della fine della consiliatura, la famiglia Minuzzo ha ceduto la restante parte dello stabile alla società Lioy, con la quale sono state avviate le interlocuzioni.

Nell’ottobre scorso durante l’assemblea condominiale era stato deciso di procedere con alcuni lavori di riqualificazione dell’intera palazzina dal costo complessivo di 3,5 milioni di euro, di cui 1,2 milioni di euro a carico del Comune di Valtournenche. Risorse in più rispetto a quelle previste per la ristrutturazione del Cinema, che sarebbero già da sole ammontate a 800mila euro. Insomma: per avere gli spazi rinnovati e utilizzabili, l’Amministrazione comunale avrebbe dovuto spendere 2 milioni di euro. Un fardello ritenuto troppo pesante per la comunità. L’Amministrazione comunale ha così impugnato il verbale dell’Assemblea ed è così stata avviata la procedura di mediazione. Dopo 4 incontri - e una perizia commissionata dal Comune che aveva valutato il Cinema 339.385 euro - la società Lioy ha presentato all’Amministrazione un’offerta per l’acquisto al prezzo di 450mila euro. La Giunta comunale ha deciso di accettare la proposta con una deliberazione datata a lunedì 20 maggio scorso, poi passata martedì in Consiglio per il via libera definitivo. Durante l’assemblea di martedì, la maggioranza ha spiegato che «non intende con ciò abbandonare il progetto di realizzazione di una sala polifunzionale ma che la delocalizzerà in un’area di proprietà comunale, nella zona del piazzale Château».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031